Sanzionato lido, utilizzata pala meccanica sulla spiaggia alla presenza di bagnanti

Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la regolarità del sito scelto dallo stabilimento per depositare i residui di posidonia e quant’altro rimosso dall’arenile proprio attraverso l’impiego...

Mazara del Vallo – Fine settimana di controlli sul demanio e di intensa attività operativa da parte della locale Capitaneria di porto, sia a mare che sulle coste. In particolare, i militari della Guardia Costiera hanno contestato una sanzione amministrativa di circa 1000 euro al titolare di un noto stabilimento balneare di Mazara del Vallo per aver utilizzato una pala meccanica sulla spiaggia di San Vito alla presenza di numerosi bagnanti. Al riguardo, sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la regolarità del sito scelto dallo stabilimento per depositare i residui di posidonia e quant’altro rimosso dall’arenile proprio attraverso l’impiego del suddetto mezzo meccanico, in un orario di apertura della struttura all’utenza balneare ivi presente e in prossimità della stessa concessione.

Durante le attività in mare, numerosi controlli hanno riguardato la presenza di unità da diporto sotto costa ed in particolare a “cala spaghetti” laddove, in assenza di apposite boe di segnalazione a separazione dalla fascia di mare destinata alla balneazione, alcuni diportisti sono stati invitati a guadagnare una maggiore distanza dalla costa, nel rispetto della vigente Ordinanza di sicurezza balneare.

Al riguardo, la locale Capitaneria di porto, considerato il positivo periodo di sperimentazione registrato al termine della passata stagione estiva, e la richiesta pervenuta dalle principali associazioni diportistiche Mazaresi affinché venga rinnovata anche per l’estate 2017 la stessa Ordinanza dello scorso anno, è in attesa di acquisire il parere favorevole da parte dell’Ufficio Territorio Ambiente di Mazara del Vallo, propedeutico a completare il relativo iter istruttorio.

Fermato e sanzionato nel fine settimana anche il conduttore di un acquascooter per aver navigato nella fascia riservata alla balneazione in prossimità della spiaggia antistante il Lungomare Mazzini.

Nel tardo pomeriggio di domenica, la Capitaneria di porto di Mazara del Vallo ha emanato l’Ordinanza n° 24 a seguito della segnalazione pervenuta alla locale Sala Operativa, poi verificata da una squadra di militari inviata sul posto, circa la presenza in mare in località Triscina del Comune di Castelvetrano di tre presunti ordigni bellici, rinvenuti a circa 70 metri dalla costa, su un fondale di oltre 2,5 metri, all’altezza delle strade n°101 e 105. Richiesto al riguardo l’intervento del nucleo artificieri della Marina Militare che provvederà nelle prossime ora a bonificare l’area.

deposito-posidonia-Sanzionato lido-mazara-del-vallo

Sanzionato lido-mazara-del-vallo

views:
4848
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare la regolarità del sito scelto dallo stabilimento per depositare i residui di posidonia e quant’altro rimosso dall’arenile proprio attraverso l’impiego...
MarsalaLive