Marsala, operazione The Witness: il 20 settembre l’udienza di appello

La pena di anni 12 era stata inflitta a Giappone Vincenzo, 16 anni ad Antonino Bonafede e 2 anni a Pipitone Martino. Costituita parte civile l'Associazione Antiraket "Paolo Borsellino"

La IV sezione della Corte di Appello di Palermo, con proprio provvedimento, ha fissato per il giorno 20 settembre 2017, l’udienza di appello relativa al processo scaturito dalla operazione The Witness. A seguito dell’operazione erano state arrestate 4 persone, una delle quali (Angileri Sebastiano) ha proceduto con rito abbreviato. Per gli altri tre, in primo grado, il Tribunale di Marsala, presidente Sergio Gulotta, aveva emesso tre condanne a seguito delle richieste della DDA di Palermo.

Nello specifico la pena di anni 12 era stata inflitta a Giappone Vincenzo (difeso dagli avvocati Stefano Pellegrino e Stefano Venuti), 16 anni ad Antonino Bonafede (avv. Paolo Paladino) e 2 anni a Pipitone Martino (difeso dagli avvocati Stefano Pellegrino e Vito Cimiotta). Quest’ultimo era stato condannato solo per l’intestazione fittizia di una società ed assolto dal reato di associazione mafiosa, a seguito dell’arringa degli avvocati difensori, Pellegrino e Cimiotta.

Costituita parte civile l’Associazione Antiraket Paolo Borsellino. Tutti i difensori avevano proposto appello avverso la sentenza di condanna e la Corte di Appello di Palermo ha fissato la data del 20/9/17 per la discussione.

Marsala, condannato a 16 anni per associazione mafiosa Antonino Bonafede

views:
1916
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La pena di anni 12 era stata inflitta a Giappone Vincenzo, 16 anni ad Antonino Bonafede e 2 anni a Pipitone Martino. Costituita parte civile l'Associazione Antiraket "Paolo Borsellino"

Polls

Qual è il tormentone dell'estate 2017?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...
MarsalaLive