Nella morsa del caldo con punte oltre 40°C: sarà un lunedì “infernale”

Dal 15 luglio il rientro alle medie stagionali. Non si escludono picchi di +44/46°C. L’umidità sarà davvero elevata, pertanto aumenterà la sensazione del caldo

Marsala – Mentre al Nord sono previsti temporali e grandinate a causa di una perturbazione atlantica con tanto di avviso della Protezione Civile, al Sud le temperature tornano a surriscaldare l’isola con temperature che in alcune zone potranno toccare i 44/45° gradi. In questi giorni e almeno fino al 13 luglio, la colonnina di mercurio sarà destinata a restare alta a causa dell’alta pressione “invadente” di Caronte che toccherà tutto il Paese ma insisterà soprattutto al Sud e sulle isole maggiori.

In particolare da lunedì 10 luglio, inizierà ad affluire altra aria bollente sahariana, determinando un ulteriore rialzo delle temperature durante la prossima settimana. Il clima diverrà “infernale”, si stimano picchi di oltre 40°C in tantissime località. Non si escludono picchi di +44/46°C. L’umidità sarà davvero elevata, pertanto aumenterà la sensazione del caldo, facendo percepire una temperatura più alta di quella reale. L’ondata di aria rovente più forte degli ultimi 20 anni sarà pronta a far crollare tutti i record.

Bisognerà attendere la fine della prossima settimana, quindi a partire dal 15 luglio, per un rientro nelle medie stagionali. Nel corso di Venerdì 14 una perturbazione raggiungerà il Nord per poi scivolare con il suo carico di temporali, nubifragi e grandinate verso il Centro e infine verso il Sud. Venti freschi sia di Maestrale che di Bora. Calo termico di 5/8° su tutta Italia. Il domino di Caronte sarà allora terminato!

views:
3330
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Dal 15 luglio il rientro alle medie stagionali. Non si escludono picchi di +44/46°C. L’umidità sarà davvero elevata, pertanto aumenterà la sensazione del caldo
MarsalaLive