Marsala, “Area Vasta”: migliorare la mobilità nella Sicilia occidentale

Si valuta l'allargamento ad altri ambiti e il collegamento con Palermo Capitale della Cultura. Alberto Di Girolamo: "A livello nazionale, siamo un esempio di buona prassi..."

Marsala – “A livello nazionale, siamo un esempio di buona prassi, avendo dimostrato come Istituzioni ed Enti possano cooperare su tematiche complesse, cercando soluzioni condivise. Anche la Regione, con l’aggiornamento del Piano dei Trasporti e della Mobilità in Sicilia, ci dice che siamo sulla strada giusta ed oggi siamo qui per stabilire come proseguire, tenuto conto che il 2019 dovrebbe essere l’anno di svolta per i territori di Area Vasta. Farò di tutto per accorciare i tempi”.

Ha esordito così il sindaco Alberto Di Girolamo nel suo intervento di benvenuto a Marsala a sindaci, amministratori e responsabili di Enti istituzionali, appositamente convocati al Monumento ai Mille per fare il punto della situazione sul protocollo “Area Vasta” della Sicilia Occidentale, di cui fanno parte territori delle province di Trapani, Agrigento e Palermo. L’incontro è stato programmato anche alla luce del “Piano regionale Trasporti e Mobilità” recentemente approvato dal Governo Crocetta, e che ha tento conto di almeno dell’80% della progettualità posta in essere dai 34 Enti dell’Area Vasta.

Tema centrale del “tavolo tecnico” marsalese, lo stato di avanzamento delle iniziative comuni e la possibile estensione ad altri ambiti di rilevanza territoriale. L’invito a seguire i lavori è stato esteso anche alle Organizzazioni sindacali e alla Stampa, nonché ai Consiglieri comunali di Marsala, molti dei quali presenti, a cominciare dal presidente Enzo Sturiano. Dopo l’illustrazione del sindaco Di Girolamo sul sistema mobilità-trasporti, frutto di diversi incontri, sono intervenuti Valerio Mele (direttore regionale ANAS), Fabio Giambrone (presidente GESAP Aeroporto Palermo), Giancarlo Guarrera (direttore generale AIRGEST Aeroporto Trapani), Maurizio Ricevuto (Direzione marittima Trapani), Gianfranco Rossi (direttore generale AMAT Palermo), Domenico Caminiti (direzione servizi speciali Amat), Gianvito Mauro (assessore di Erice), Vittorio Ferro (assessore di Alcamo), il consigliere comunale di Marsala Aldo Rodriquez e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Nella piena condivisone del buon lavoro finora svolto, ed acquisita anche la massima disponibilità dell’ANAS su tempi e modalità della progettualità riguardante la viabilità (compreso il prolungamento che dovrebbe congiungere l’Autostrada A29 con lo SV Marsala Birgi), la discussione rimane aperta sull’allargamento di “Area Vasta” ad altre tematiche – cultura, turismo, ambiente… – vista la complessità procedurale di tale Governance territoriale (l’aspetto burocratico è coordinato dal segretario comunale Bernardo Triolo).

Ampia disponibilità, invece, per la proposta del sindaco Orlando di legare “Area Vasta” con Palermo Capitale della Cultura 2018, momento promozionale di rilevanza nazionale per l’intera Sicilia, ma con positive ricadute soprattutto su questo versante occidentale.

area vasta 3

area vasta 1

views:
691
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Si valuta l'allargamento ad altri ambiti e il collegamento con Palermo Capitale della Cultura. Alberto Di Girolamo: "A livello nazionale, siamo un esempio di buona prassi..."
MarsalaLive