Clan Agesci di Scorzè, incontro intenso e proficuo con il dott. Pantaleo

Con squisita ospitalità, il Procuratore della Repubblica di Marsala ha offerto ai 27 giovani scouts veneziani una breve e lineare presentazione delle funzioni della Procura e...

Si è tenuto stamattina presso lo stanza personale del Procuratore della Repubblica di Marsala, il dott. Pantaleo, un intenso e proficuo incontro con il Clan Agesci di Scorzè (provincia di Venezia). Con squisita ospitalità il dott. Pantaleo ha offerto ai 27 giovani scouts veneziani una breve e lineare presentazione delle funzioni della Procura della Repubblica e delle attività giudiziarie che si svolgono all’interno del Tribunale di Marsala.

Il Procuratore ha raccontato con semplicità e familiarità tutto il suo iter personale di impegno nella attività di contrasto ad ogni forma di illegalità ed in particolare alla criminalità organizzata di stampo mafioso nel terrritorio della provincia trapanese. Il dott. Pantaleo ha sottolineato che la lotta alla mafia passa innanzitutto attraverso la cultura della legalità che è rispetto degli altri e delle regole/norme per affermare la convivenza civile. Passa pure attraverso le scuole, gli insegnanti ed esperienze formative come quella degli scouts. Diverse e significative le domande dei giovani di Scorzè.

Il Procuratore ha ricordato che la mafia è la forma più detestabile di illegalità che ha come scopo il controllo del territorio e delle persone. Grave ed intollerabile è la corruzione ad ogni livello. Tutti siamo chiamati ad un impegno quotidiano per evitare certe “frequentazioni” e scelte che vanno contro le leggi. Ha ribadito infine il Procuratore che “la mafia si combatte nei luoghi ordinari, nei tribunali si processano i mafiosi”.

Lo Stato deve fare qualcosa di più per un riscatto sociale ed economico. Chi è senza lavoro e in condizioni economiche molto precarie non deve essere tentato di rivolgersi a mafiosi e loro “collaboratori”. L’incontro è stato davvero molto intenso e concreto. Il dott. Pantaleo ha presentato agli scouts alcuni “sostituti” che collaborano con lui. Un invito finale ha rivolto il magistrato siciliano: “bisogna sempre fare i conti con la propria dignità ed onore”.

Il dott. Pantaleo mi ha dato, prima di salutare tutti, la disponibilità ad altri incontri come questi che avvicinano i giovani, i cittadini con le istituzioni democratiche. Il Tribunale di Marsala ha davvero un disponibile e preparato Procuratore della Repubblica, in continuità esemplare con il dott. Paolo Borsellino.

IMG-20170726-WA0008 IMG-20170726-WA0009

views:
249
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Con squisita ospitalità, il Procuratore della Repubblica di Marsala ha offerto ai 27 giovani scouts veneziani una breve e lineare presentazione delle funzioni della Procura e...
MarsalaLive