Cous Cous Fest: Jarabe De Palo, Gabbani, Samuel, Levante, Moro, Venuti e Fabi in concerto gratuito

Il ventennale a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre. Tra gli ospiti anche Joe Bastianich, Migone e Frassica. Ogni sera sul palco del festival uno spettacolo gratuito

San Vito Lo Capo – Jarabe de Palo, Levante, Nino Frassica, Mario Venuti, Niccolò Fabi, Fabrizio Moro, Samuel, Francesco Gabbani, Joe Bastianich Project, dj Fargetta e Paolo Migone si esibiranno gratuitamente in occasione del ventennale del Cous Cous Fest, il Festival internazionale dell’integrazione culturale in programma a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre 2017. Ogni sera sul palco del festival uno spettacolo gratuito per festeggiare questo importante anniversario. Tutti i concerti si svolgeranno in piazza Santuario, ad eccezione dei live di Samuel e Gabbani che, su indicazione della Questura di Trapani a seguito della recente normativa sui pubblici eventi, saranno ospitati all’interno del Campo sportivo di San Vito Lo Capo, sulla spiaggia all’altezza di via Faro.

Si comincia già alla grande venerdì 15 settembre con un concerto internazionale, quello degli Jarabe De Palo, il gruppo spagnolo che festeggerà, insieme al Cous Cous Fest, il ventennale della sua carriera. La band sarà a San Vito Lo Capo per una tappa del tour mondiale dal titolo “20 anos”, la seconda data italiana dopo Napoli. Sul palco una band di 6 elementi che ripercorrerà i più grandi successi della carriera contenuti nel doppio album dal titolo 50 Palos e reinterpretati in una nuova veste piano, archi e voce: dalla prima grande hit, La Flaca, tormentone dell’estate 1997, a Depende, Aqua, Grito, Somos, Bonito, Mi piace come sei.

Sabato 16 settembre arriva Levante, la cantautrice e scrittrice di origini siciliane ma di stanza a Torino che sta tracciando la nuova strada del pop. Al festival sarà per una tappa del tour “Nel caos” che prende il nome dal suo terzo album, “Nel caos di stanze stupefacenti”, pubblicato in primavera e subito in cima alle classifiche di vendita, che contiene il brano “Non me ne frega niente”. Sarà un live strepitoso e pieno di energia che vedrà Levante, giudice in autunno dell’11^ edizione di XFactor, dominare il palcoscenico.

Domenica 17 settembre si ride con il grande Nino Frassica, accompagnato dai Los Plaggers, sei formidabili musicisti il cui nome viene da una fusione delle parole Platters e plagio. Lo show è un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale di oltre due ore di concerto-cabaret. Una grande festa, un’operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime come “Cacao meravigliao”, “Grazie dei Fiori bis” pur mantenendo la propria identità, sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica. Protagonista anche il pubblico che, travolto dal ritmo incalzante dello show, si diverte con le invenzioni musicali di Frassica, ma può anche partecipare allo spettacolo grazie a medley dedicati alla musica degli anni ’60 e ’70 che creano un’atmosfera di complicità e intesa, grazie all’inesauribile vérve comica dell’artista siciliano.

Lunedì 18 settembre ci sarà Mario Venuti con il suo “Motore di vita tour” che sta attraversando l’Italia per presentare live i suoi più grandi successi e i brani estratti dal suo ultimo disco di inediti “Motore di Vita”, tra cui “Caduto dalle stelle” e “Tutto questo mare”. Il disco, 12 tracce prodotte insieme a Seba, vanta la collaborazione artistica di Kaballà e la presenza del batterista jazz e arrangiatore ritmico Luca Scorziello. Il cantautore siciliano con una carriera ultra trentennale alle spalle, fondatore negli anni Ottanta del gruppo Denovo, ripercorrerà anche i suoi grandi successi da Mai come ieri a Veramente, da Crudele a Un altro posto nel mondo, A ferro e fuoco.

A festeggiare vent’anni di carriera, insieme al Cous Cous Fest, ci sarà anche Niccolò Fabi che arriva martedì 19 settembre a San Vito Lo Capo con il suo tour “Diventi Inventi 1997-2017”, che è diventato anche una raccolta dei suoi più grandi successi. Il live sarà un racconto emozionante del suo percorso artistico. Con più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, un progetto sperimentale come produttore, un disco di inediti con la super band Fabi Silvestri Gazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior disco in assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) Fabi è considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Nel suo percorso tanta sperimentazione, un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano e un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva di cui ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, da lui stesso definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.

Mercoledì 20 settembre il palco è di Fabrizio Moro con il “Pace Live Tour 2017″ dedicato al suo nuovo disco di inediti “Pace” che contiene il singolo sanremese “Portami via”, già certificato oro che ha ricevuto la “Menzione Premio Lunezia per Sanremo” come miglior testo in gara nella sezione Campioni. Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta “Atlantico Live”. Oltre all’edizione appena finita Moro ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”.

Giovedì 21 settembre a San Vito Lo Capo arriva Samuel per l’unica tappa siciliana de “Il Codice della bellezza tour”, il primo da solista dell’ex frontman dei Subsonica. Dopo la partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con “Vedrai” l’artista torinese è protagonista di una serie di live che si inseriscono nelle line up dei festival più importanti d’Italia. Ideati dallo stesso Samuel, quelli de Il Codice della bellezza tour sono concerti dinamici, che esaltano al meglio l’ecletticità dell’artista, in cui all’energia dell’elettronica si mescolano momenti pop, rock e acustici. Uno spettacolo suggestivo, pensato nei minimi dettagli, in cui il palco è stato immaginato come un grande schermo video che proietta immagini rubate alle canzoni dell’album, dando vita a un vero e proprio film del #codicedellabellezza. Il concerto parte dalle tracce del suo primo disco solista, 14 brani inediti scritti tra Torino, Roma e Palermo, passando per alcuni brani scritti per altri artisti (Grande sole e Costa poco), un inedito scritto apposta per il live (Il Rischio) e un piccolo omaggio ai Subsonica con le canzoni più vicine a Samuel del repertorio della band. In rotazione radiofonica è adesso La statua della mia libertà, scritto con Jovanotti, il cui video clip è stato girato a Palermo. Segue i successi di Vedrai, certificato disco d’oro, La risposta e Rabbia, che hanno scalato le classifiche dell’airplay radiofonico.

Venerdì 22 settembre uno dei concerti più attesi, quello di Francesco Gabbani, reduce dal doppio successo del Festival di Sanremo, del premio Tim Music per il brano più ascoltato sull’omonima piattaforma per la musica in streaming e del premio della stampa all’Eurovision Song Contest nel maggio scorso a Kiev. Il cantautore toscano presenterà dal vivo l’ultimo album, Magellano, che contiene il brano vincitore tra i Big del 67^ Festival, Occidentali’s Karma, da settimane in vetta alla classifica airplay radio, oltre 146 milioni di visualizzazioni su Youtube e certificato triplo platino per gli oltre 150mila download e streaming. A fare ballare la piazza di San Vito Lo Capo ci sarà anche “Tra le granite e le granate” che fotografa gli stereotipi di chi in vacanza deve divertirsi forzatamente mentre fuori continua la solita vita di grigia quotidianità. Magellano, l’ultimo album del cantautore, esprime con immediatezza l’idea del viaggio, inteso non solo come il moto verso un luogo, ma anche come i percorsi che ognuno di noi compie durante la propria esistenza. Gabbani (voce e chitarra) sarà accompagnato, sul palco, da Filippo Gabbani (batteria) , Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Davide Cipollini (chitarra).

Sabato 23 settembre sul palco il Joe Bastianich Project con un sound folk-blues-rock. L’imprenditore statunitense di origini italiane partner e fondatore di Eataly Usa giudicherà i cous cous in gara al campionato del mondo di cous cous ma salirà sul palco anche in veste di musicista. A seguire il dj set di Mario Get Far Fargetta, lo storico dj del Deejay Time, il programma cult-dance di Radio Deejay. Fargetta, produttore con lo pseudonimo Get Far di brani che hanno raggiunto le vette delle più importanti club charts mondiali, si esibirà in un dj set elettrizzante e carico di entusiasmo, esibendo sempre il meglio del panorama musicale.

Domenica 24 settembre si chiude con il cabaret di Paolo Migone. Toscano, approda a Zelig dal 2000. Forte di un’esperienza teatrale di anni, camaleontico, dallo stile visionario, sul palco ha la capacità di raccontare, attraverso una gestualità essenziale, situazioni e immagini rievocandole con l’ausilio di uno stile di scrittura sobrio e di grande impatto. Attore, regista e autore teatrale e televisivo, Paolo Migone usa come filtro la sua comicità corrosiva, la sua inimitabile mordacità toscana che caratterizza uno stile inconfondibile.

Calendario completo dei concerti e degli spettacoli gratuiti del Cous Cous Fest:

Venerdì 15 settembre Jarabe de Palo

Sabato 16 settembre Levante

Domenica 17 settembre Nino Frassica & Los Plaggers band

Lunedì 18 settembre Mario Venuti

Martedì 19 settembre Niccolò Fabi

Mercoledì 20 settembre Fabrizio Moro

Giovedì 21 settembre Samuel

Venerdì 22 settembre Francesco Gabbani

Sabato 23 settembre Joe Bastianich Project – Dj set di Mario Fargetta

Domenica 24 settembre Paolo Migone

views:
2155
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il ventennale a San Vito Lo Capo dal 15 al 24 settembre. Tra gli ospiti anche Joe Bastianich, Migone e Frassica. Ogni sera sul palco del festival uno spettacolo gratuito
MarsalaLive