Marsala, Antonino Gerardi: “Discariche abusive, situazione gravissima”

"Discariche abusive, colme di vecchie lavatrici, poltrone ormai inutilizzabili, dalle tristi fodere lacerate, Eternit, copertoni d'auto e ferraglia di tutti i tipi a deturpare paesaggi agresti..."

Marsala – Mi faccio portavoce ancora una volta delle tante persone e amici che mi contattano sull’argomento Discariche abusive, conoscendo la nostra sensibilità in materia. Rivolgo un appello al sindaco dott. Alberto Di Girolamo perchè la sua amministrazione si adoperi sulle discariche abusive su tutto il territorio marsalese in particolare nelle contrade marsalesi di Paolini, Baiata, Matarocco, Casazze, Torrelunga Puleo, Misilla, Gurgo, Ciavolo, Digerbato, Rinazzo, Zizza, e tante altre contrade dove la competenza è esclusivamente del Comune. Preoccupato della situazione in cui versano le contrade in questione scrivo ancora.

Discariche abusive a Marsala, colme di vecchie lavatrici, poltrone ormai inutilizzabili, dalle tristi fodere lacerate, Eternit, copertoni d’auto e ferraglia di tutti i tipi a deturpare paesaggi agresti, oppure accumulati ai margini delle zone più industrializzate.

Il problema delle discariche abusive è sempre più una piaga dei nostri tempi. Una piaga di una società come quella italiana, in cui spesso il senso civico è direttamente proporzionale alla disaffezione per il territorio, e all’abitudine a considerare l’ambiente che ci circonda un elemento estraneo alle nostre vite, che si può imbruttire e deturpare soltanto perché non si riesce a tutelarlo a dovere dall’incursione dei nuovi barbari.

Nonostante vi sia un’apposita legge che proibisce l’abbandono indiscriminato di rifiuti nel territorio, la n.192 del decreto legge 152/2006 in materia di tutela ambientale, che sancisce le punizioni per i trasgressori secondo diverse tipologie, in particolar modo chiunque svolga “attività di raccolta, trasporto, recupero , smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti”, la situazione non accenna a migliorare, e la deturpazione del suolo e delle acque non accenna a diminuire.

Vi è una differenza tra l’abbandono di rifiuti e la discarica abusiva. Il primo si riferisce ad un comportamento eccezionale o quanto più occasionale, la seconda ipotesi a situazioni in cui l’abbandono è perpetuato nel tempo. E’ una mera differenziazione giudiziaria, moralmente la gravità delle due azioni non si può separare: il senso civico e il rispetto per l’ambiente dovrebbero essere una norma interiorizzata, e non un divieto da seguire per convenienza o per paura delle sanzioni pecuniarie o penali.

I cittadini marsalesi nel loro piccolo possono assolvere l’importante compito di tutelare il territorio in cui vivono, denunciando attraverso un esposto al sindaco e alla Procura della Repubblica se la discarica abusiva si trova nel centro abitato, e anche la Provincia di riferimento nel caso si trovi all’esterno del proprio Comune.

L’abitudine a preoccuparci per il nostro territorio ci permette così di vivere meglio.

Sindaco, davanti alla sue parole di equità tra tutti i cittadini, credo sia giunto il momento di dimostrare con i fatti cosa intende e quindi mettere fine a questo schifo, soprattutto nel rispetto di quei cittadini che fanno o cercano di fare nel modo migliore la raccolta differenziata. È lei la prima persona a considerare un importante dovere civico la salvaguardia dell’ambiente ed una gestione corretta e migliore dei rifiuti.

Vi invito nuovamente, e spero per l’ultima volta, ad effettuare un sopralluogo, anche in mia presenza, per vedere con i vostri occhi che il problema c’è ma che è anche facilmente risolvibile, basta volerlo!

Antonino Gerardi

FOTO DISCARICA ABUSUVA

DISCARICHE ABUSIVE

antonino-gerardi-discariche-marsala

foto di articolo precedente

views:
839
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Discariche abusive, colme di vecchie lavatrici, poltrone ormai inutilizzabili, dalle tristi fodere lacerate, Eternit, copertoni d'auto e ferraglia di tutti i tipi a deturpare paesaggi agresti..."

Polls

Qual è il tormentone dell'estate 2017?

Vedi Risultati

Loading ... Loading ...
MarsalaLive