Ottavio Navarra verso la candidatura alla presidenza della Regione Siciliana

"Sarà mio compito avviare una campagna di ascolto dei territori e di tutte le forze politiche e dei movimenti interessati a costruire un progetto per la Sicilia e i siciliani"

“Mettere in campo un progetto civico e di sinistra”. Ottavio Navarra verso la candidatura alla presidenza della Regione Siciliana. Presso l’Astoria Hotel di Palermo c’è stata l’assemblea dei movimenti civici e della sinistra siciliana che stanno lavorando a un progetto politico che segni una discontinuità rispetto agli ultimi governi guidati da Raffaele Lombardo e Rosario Crocetta. Navarra ha confermato la disponibilità data nelle scorse settimane ad essere dunque candidato.

Prove tecniche di sinistra in vista delle regionali di novembre. I comitati siciliani di “Possibile”, insieme a Rifondazione comunista e Azione Civile dicono no alle politiche del Pd e a Rosario Crocetta e lanciano una lista che unisca il mondo civico e quello politico di sinistra per costruire un progetto credibile e alternativo con la candidatura di Ottavio Navarra alla carica di governatore della Sicilia. La sinistra guarda e punta a una coalizione, con un proprio candidato presidente, che annoveri al proprio interno anche Sinistra Italiana e Mdp-Art 1. Non a caso proprio Navarra, che l’assise ha designato candidato in pectore alla Presidenza, è pronto a fare un passo indietro in caso di un ok degli “alleati” alla costruzione di un progetto comune che metta al centro dell’agenda politica i diritti: dall’ambiente, al lavoro, alla salute fino a quelli civili.

Ottavio Navarra su Facebook: “L’affollata assemblea di questa mattina, per un progetto civico e di sinistra in Sicilia, mi ha affidato il mandato di guidare questa coalizione di forze come candidato alla presidenza della regione. Sarà mio compito nei prossimi giorni avviare una campagna di ascolto dei territori e di tutte le forze politiche e dei movimenti interessati a costruire un progetto per la Sicilia e i siciliani. Ho ribadito inoltre che il mio nome è in campo nella misura in cui risultasse unificante, qualora dovessero emergere soluzioni in grado di risultare maggiormente unificanti sarò lieto di prenderne atto. La politica è un servizio che non ha bisogno di protagonismi e narcisismi inutili. Questa calda mattinata di luglio abbiamo dimostrato che c’è un’altra Sicilia possibile. Grazie a tutti. #accendiamolasperanza “.

views:
1567
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Sarà mio compito avviare una campagna di ascolto dei territori e di tutte le forze politiche e dei movimenti interessati a costruire un progetto per la Sicilia e i siciliani"
MarsalaLive