Marsala, Antonino Gerardi scrive al sindaco: “Affrontare la disoccupazione giovanile”

"Come può un ragazzo trovare un lavoro in una città che non offre alcuna possibilità? Come può un ragazzo costruirsi una famiglia, un futuro, una 'carriera' lavorativa?"

Riceviamo e pubblichiamo – Lettera di Antonino Gerardi al primo cittadino, Dott. Alberto Di Girolamo

Marsala – Caro Sindaco Di Girolamo, vorrei parlare della disoccupazione a Marsala. Le scrivo poiché la situazione dei Marsalesi in termini di occupazione è disastrosa. I giovani Pur avendo un gran desiderio di lavorare e rendersi utili, spesso o sempre non riescono a trovare lavoro, purtroppo noto che in questa città la ricerca di un’occupazione è assai difficile. Ora io le chiedo: come può un ragazzo, trovare un lavoro in una città che non offre alcuna possibilità? Come può un ragazzo costruirsi una famiglia, un futuro, una “carriera” lavorativa? Come mai questa città non dà spazio ai giovani e se un minimo di spazio c’è non si nota?

Lei è il Primo Cittadino colui che rappresenta Marsala, la Mia città, non so se lei leggerà mai questa mail o se i suoi collaboratori la riterranno inutile e la cestineranno, ma a prescindere di come e dove andranno a finire queste poche righe io le chiedo di aprire le porte ai ragazzi e non solo a parole ma con i fatti.

Parlando egoisticamente e senza mezze misure mio Caro Sindaco, riuscirebbe ad aprire in tempi brevi qualche spazio lavorativo in questa città dove finalmente iniziare una vita.e, Perché lasciare la città, il Paese e trasferirsi altrove come molti giovani, mantenere le radici dove si è nati e far capire a voi cariche istituzionali che il grido d’aiuto non arriva solo in forma silenziosa, dove tutti si lamentano della mancanza di lavoro ma nessuno fa nulla, poiché siamo nel periodo di crisi e poiché l’indice di disoccupazione è alto. Per far andare avanti l’Italia o le città che ne fanno parte credo sia giusto non solo da parte nostra investire o effettuare una ricerca dissennata di lavoro, credo che il lancio dovrebbe venire da voi. Forse chiedo troppo signor Sindaco, ma io vorrei che i giovani trovino lavoro nelle città d’origine.

IL LAVORO NOBILITA L’UOMO e non è solo un DOVERE ma è soprattutto un DIRITTO! L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Antonino Gerardi

views:
834
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Come può un ragazzo trovare un lavoro in una città che non offre alcuna possibilità? Come può un ragazzo costruirsi una famiglia, un futuro, una 'carriera' lavorativa?"
MarsalaLive