Giancarlo Commare incanta grandi e piccini con il suo “Piccolo Principe”

Al Baglio Florio delle Cave di Cusa una rappresentazione toccante portata in scena a conclusione del Laboratorio “Arte in cantiere”

Giancarlo Commare incanta grandi e piccini con il suo “Piccolo Principe” al Baglio Florio delle Cave di Cusa. Complici la suggestiva scenografia del Baglio, che si è rivelato palcoscenico ideale a creare l’atmosfera richiesta dalla rappresentazione, le luci ed il testo, tanto semplice quanto surreale, dell’opera di Antoine-Saint Exupéry, ieri sera si è registrato un nuovo importante successo della rassegna “E… state con noi 2017”. A conquistare la numerosa platea è stato però, indubbiamente, il giovane attore campobellese Giancarlo Commare, che ha sfoggiato un grande talento sia come regista sia come attore, riuscendo letteralmente ad emozionare tutti con un testo candido, ma al contempo pieno di spunti, ricco di frasi argute e di metafore, capaci di entrare nell’intimo dello spettatore, mettendo a confronto il mondo degli adulti con quello dei bambini. Una performance toccante, messa in piedi in soli 5 giorni, a conclusione del laboratorio “Arte in cantiere”, che dal 24 agosto scorso è stato diretto proprio da Giancarlo Commare assieme al ballerino Gian Marco Montesi, e che ha visto come co-protagonisti 13 allievi campobellesi di diversa età, che ieri sera hanno dimostrato di essere all’altezza di un vero e proprio cult: Alba D’Angelo, Nino Luppino, Enza Barbera, Francesco Puccio, Giacomo Mangiaracina, Rita Gentile, Angelamaria Di Maio, Gianpaolo Pavoncelli, Samuela Catalano, Salvatore Lupo, Simona Sparacia, Valentina Indelicato e Valerio Indelicato.

«Recitare nel mio paese di origine è stata un’esperienza meravigliosa, che mi ha arricchito veramente tanto. Per 5 giornate queste persone sono state impegnate a lavorare su se stesse e sulla capacità di donarsi e di comunicare le proprie emozioni. Vedere la luce nei loro occhi questa sera è stato meraviglioso» ha affermato a conclusione dello spettacolo, Giancarlo Commare, il giovane attore che a soli 19 anni, dopo aver conseguito la maturità classica, ha iniziato a studiare teatro, frequentando dapprima a Roma l’Accademia “Fondamenta” e cominciando a superare tanti provini, che gli hanno permesso di lavorare al fianco di grandi attori professionisti sia per il teatro sia per la televisione, riuscendo così a crescere tanto dal punto di vista tecnico e spirituale. Oltre alle fiction televisive, “Provaci ancora prof.”, “Don Matteo”, “L’Onore e il rispetto” e “I bastardi di Pizzofalcone”, che lo hanno sicuramente premiato con la meritata popolarità nazionale, Giancarlo Commare ha infatti recentemente riscosso grande successo e apprezzamento anche come attore teatrale, recitando alle “Dionisiache” di Segesta, nonché come regista del suo primo e originale lavoro “Io sono A.N.D.R.E.A.”, andato in scena nel mese di maggio scorso al Rivoli di Mazara del Vallo.

Tra gli applausi e la commozione del pubblico, ieri sera, al Baglio Florio, non sono mancati i complimenti del direttore artistico Gianvito Greco, dell’assessore allo Spettacolo Antonella Moceri e del sindaco Giuseppe Castiglione, che ha affermato: «Siamo molto orgogliosi di questo giovane talento che con le sue straordinarie doti artistiche è riuscito a conquistare la popolarità nazionale, portando in alto il nome della nostra città. I miei complimenti anche a tutti gli attori che questa sera si sono esibiti assieme di Giancarlo Commare, portando in scena uno spettacolo commovente che ci ha indotti a riflettere, attraverso gli occhi di un bambino, sull’importanza di alcuni valori esistenziali, quali l’amore, l’amicizia, la genuinità e la limpidità. Un messaggio che spero possa raggiungere il cuore di tanti miei concittadini».

GiancarloCommareGiuseppeCastiglioneAntonellaMoceriGianvitoGreco_30.08.2017

ValerioIndelicatoGiancarloCommare

giancarlo commare piccolo principe_30.08.2017_2

views:
422
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Al Baglio Florio delle Cave di Cusa una rappresentazione toccante portata in scena a conclusione del Laboratorio “Arte in cantiere”
MarsalaLive