Consiglio comunale, Arcara: “Dimissioni dell’ass. Ruggieri per la questione ‘teatro e Ovadia’”

Marsala. E’ proseguita ieri in consiglio la discussione sul piano triennale delle opere pubbliche. Oggi si continua. Votata favorevolmente una pregiudiziale per la presenza in aula dei tecnici

Marsala – Una seduta, quella di ieri pomeriggio, interamente dedicata alla discussione sul piano triennale delle Opere Pubbliche. Dopo la votazione all’unanimità (12 voti favorevoli su 12 consiglieri presenti) della pregiudiziale proposta dal presidente Enzo Sturiano per la presenza in aula dei funzionari tecnici responsabili di posizione organizzativa, i rappresentanti di palazzo VII Aprile hanno effettuato tutta una serie di interventi atti a chiarire i loro dubbi sul piano triennale delle Opere Pubbliche.

Ai quesiti hanno risposto oltre al Sindaco Alberto DI Girolamo e all’Assessore Rino Passalacqua (era presente anche l’assessore Anna Maria Angileri) i tecnici Luigi Palmeri, Giuseppe Giacalone e Giovanni Bua. Nell’ordine sono intervenuti la consigliera Ginetta Ingrassia che, come presidente della Commissione Pubblica Istruzione, ha posto l’attenzione sullo stato delle scuole che devono essere oltre che sicure anche funzionali e ha auspicato la presenza dei Revisori dei Conti per la seduta odierna; Calogero Ferreri che ha sollevato il problema della scuola di Pastorella che deve essere rifinita e ha chiesto di sapere quanto è la percentuale d’acqua che va dispersa a causa della precarietà della condotta idrica; il vice presidente Arturo Galfano che ha richiesto di venire a conoscenza con quali criteri sono stati scelte la serie di strade da asfaltare per un totale di 150 mila euro; il consigliere Giovanni Sinacori, che nel preannunciare un emendamento del suo gruppo, ha criticato la gestione dell’approvvigionamento idrico e ha auspicato immediati provvedimenti prima che la situazione precipiti in maniera irreversibile. Ha, inoltre, concordato sulla sistemazione della via Salemi; fatto presente che una rotonda a Cutusio sarebbe più che mai opportuna vista la pericolosità dell’incrocio; chiesto cosa prevede il recupero della Scuola di Amabilina, se è vero che va verso la musealizzazione di Palazzo Fici (vi è stata la conferma dell’Assessore Passalacqua) e a che punto è il completamento del Parco urbano di Sappusi.

Gli altri interventi sono stati di Federica Meo che ha auspicato maggiore trasparenza per i bandi pubblici che non vengono portati a conoscenza dei consiglieri chiedendo, al tempo stesso, di sapere lo stato di avanzato dei lavori; Letizia Arcara che, oltre a reiterare la richiesta di dimissioni dell’Assessore Ruggieri per la questione “Spettacoli teatrali e Ovadia”, ha fatto presente di volere una relazione dettagliata sul piano triennale; Giusy Piccione che, dopo avere evidenziato che la Piscina comunale presenta problemi di accessibilità per i disabili, ha chiesto la definizione del Borgo marinaro di Sappusi, la manutenzione del parcheggio di via Giulio Anca Omodei e di attivare un’indagine conoscitiva sull’efficientamento idrico ed energetico. Ancora ha chiesto di venire a conoscenza dei progetti nelle macroaree di “Agenda Urbana” e ha lamentato la mancanza della mappatura della rete idrica richiedendo al tempo stesso un intervento di esperti che colmi questa stessa mancanza.

La serie di interventi di ieri (che proseguiranno anche oggi) è stata conclusa da Flavio Coppola che, dopo avere chiesto la Convocazione urgente della Commissione Urbanistica che non si riunisce da diverso tempo, ha posto l’attenzione sulla esiguità dei parcheggi sul litorale sud nel periodo estivo, su alcune opere di riqualificazione e sulla sistemazione del verde pubblico; da Antonio Vinci che ha enunciato perplessità, soprattutto temporali, per le rilevazioni delle perdite d’acqua nelle rete idrica con il misuratore di portata e da Rosanna Genna che ha nuovamente sollevato la delicata questione della rottura della rete fognante di Via Vecchia Mazara ogni qualvolta vi sono piogge di una certa intensità e ciò con grande inconvenienti per la popolazione che abita in quella zona. All’uopo ha reiteratamente chiesto in aula la presenza del funzionario responsabile del sistema fognario.

Prima dell’intervento del Sindaco, il Presidente Enzo Sturiano ha anche posto l’attenzione sulla mancanza di documentazione nel piano e soprattutto dell’impossibilità a risalire alle fonti di finanziamento; sui diversi cambi dei Rup nelle progettazioni che ha definito “cosa di una gravità inaudita”; su un grande progetto di oltre 27 milioni di lire sull’efficientamento energetico che non è stato portato a conoscenza del Consiglio comunale; sulla questione spettacoli teatrali di cui si deve discutere in aula; nonché sul problema dell’approvvigionamento idrico sul quale si deve trovare una soluzione. Ha lamentato anche che lo scorso anno non si è data attuazione a due opere che erano state inserite nei primi punti del piano, una delle quali, l’acquisto e la sistemazione di Porticella, si ritrova nel piano in esame non più ai primi punti ma al 23esimo con un finanziamento decurtato della metà.

Il Sindaco Alberto Di Girolamo inizia il suo intervento comunicando in anteprima di avere avuto notizia che il dirigente regionale, competente per materia, ha firmato il decreto con il quale viene consentito l’utilizzo delle acque del depuratore per uso irriguo e industriale. Sottolinea l’importanza delle grandi progettualità “Area Vasta” e “Agenda Urbana” e precisa su quest’ultimo progetto che esso riguarda 5 Comuni della nostra Provincia di cui Marsala è capofila. Per la Città è prevista una somma di circa 20 milioni di euro per interventi su aree tematiche che sono l’efficientamento energetico, il contrasto al disseto idro-geologico, informatizzazione degli Uffici, l’inclusione sociale. Fra questi interventi è previsto l’acquisto di nuovi autobus visto che l’attuale parco auto è vetusto.

Sul verde pubblico fa presente che è intenzione di sostituire i pini che causano danni consistenti alle sedi stradali con conseguente pericolo per la pubblica incolumità; che presto saranno abbattuti alcuni alberi “ammalati” della via Sibilla e che è intendimento dell’Amministrazione sistemare i marciapiedi e l’alberatura di via Roma, salotto cittadino. Conclude precisando che fra il Mediterraneo e il Signorino vi sono già 5 parcheggi funzionanti; che la decisione sulla priorità di costruire le rotatorie è stata fatta su segnalazione della pericolosità delle stesse e che, comunque, se ne potrà discutere in aula.

Al termine della seduta e al rientro di una pausa per concordare la prosecuzione dei lavori il Presidente ha comunicato ai consiglieri che avranno tempo per presentare gli emendamenti entro le ore 22,00 di oggi, 21 settembre.

views:
449
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Marsala. E’ proseguita ieri in consiglio la discussione sul piano triennale delle opere pubbliche. Oggi si continua. Votata favorevolmente una pregiudiziale per la presenza in aula dei tecnici
MarsalaLive