Consiglio comunale, il sindaco: “Partiti e alleanze non ci sono più, ognuno va per i fatti propri”

Piano Triennale delle Opere Pubbliche approvato - "È evidente la spaccatura interna del PD e della stessa maggioranza, alla luce di questa votazione contraria alle scelte dell'Amministrazione"

Marsala – Con 18 voti favorevoli, 3 astensioni e uno contrario, il Consiglio comunale di Marsala ha approvato il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2017/2018, l’importante documento propedeutico alla trattazione del Bilancio di Previsione. Preliminarmente, l’atto programmatico è stato sottoposto ad emendamenti, alcuni ritirati (6), altri votati e approvati in Aula (9).

Dopo l’approvazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche, il sindaco Alberto Di Girolamo ha dichiarato: “Abbiamo dovuto fare delle scelte e non tutte, ovviamente, possono essere condivise; ma ciò non significa che, come si vorrebbe far intendere, che tutti lavorano per i cittadini e l’Amministrazione no. Ad esempio, la scelta di convogliare risorse sulla malconcia via Salemi è stata fatta per risolvere un annoso problema su un’arteria che conduce all’Ospedale e allo Scorrimento veloce. Il Consiglio ha fatto altre scelte su questo punto, legittime, a beneficio di altri interventi. Pertanto, possiamo affermare che tutti lavoriamo per la città, ma con filosofie diverse. Prendo atto che i partiti non ci sono più, così come le alleanze politiche. Insomma ognuno va per i fatti propri, tant’è che una parte dell’opposizione si è schierata con il presidente Sturiano, bravo a coinvolgerli. È evidente la spaccatura interna del Partito Democratico e della stessa maggioranza, alla luce di questa votazione contraria alle scelte dell’Amministrazione”.

Il presidente Enzo Sturiano, nel corso del dibattito, ha affermato: “Attendiamo ancora di conoscere la filosofia su cui si ispira il sindaco e la sua giunta. Mi provocano enorme amarezza le dichiarazioni conclusive del sindaco in Aula, così come mi disarma ascoltare il capogruppo del partito di maggioranza che esprime il suo malcontento per non essere stato messo nelle condizioni di avanzare proposte, costringendolo a ritirare gli emendamenti presentati dal PD. Avere idee diverse non significa essere contro a prescindere; avete una concezione sbagliata della democrazia che, invece, è frutto di confronto e dialogo. Ad esempio, sull’efficientamento energetico la Giunta ha deliberato in merito e si sono avviate procedure di gara mentre qui è in discussione il Piano. Di tutto questo il Consiglio è stato tenuto vergognosamente all’oscuro e attendiamo i dirigenti per conoscere gli atti. Fino ad oggi, abbiamo garantito a questa città quella governabilità che non c’è stata”.

Tra gli interventi più corposi (anche avvalendosi di finanziamenti comunitari e regionali) approvati con gli emendamenti al Piano:
– recupero ex scuola elementare/media di contrada Amabilina per adibirla ad alloggi da destinare a categorie sociali fragili (2 milioni e 800 mila);
– recupero e valorizzazione percorsi naturalistici lungo gli argini del fiume Sossio (2 milioni e 600 mila euro)
– efficientamento energetico (1 milione e 500 mila);
– recupero sociale del campo sportivo di via istria e dello spazio antistante (700 mila);
– completamento area del parco urbano di Sappusi, con annesse attività di animazione sociale e partecipazione collettiva (600 mila);
– progetto di messa in sicurezza, indagini per valutazione rischio sismico e ammodernamento edifici scolastici (400 mila euro);
– musealizzazione Palazzo Fici (300 mila);
– realizzazione rotatoria in via Favara, contrade Fontanelle, Cutusio e Santo Padre delle Perriere (600 mila);
– sistemazione tratto di via Mazara, in prossimità caserma Carabinieri (300 mila);
– accertamento situazione sede viaria via Vecchia Mazara (100 mila).

Con gli stessi emendamenti, sono state altresì incrementate le risorse già previste nel Piano Triennale per:
– manutenzione straordinaria Stadio e collocazione manto sintetico (+ 1 milione);
– manutenzione straordinaria scuole materne e medie (+ 600 mila);
– manutenzione strada vicinale contrada Bufalata, ecc. (+ 150 mila);
– manutenzione ordinaria illuminazione pubblica (+ 120 mila);
– riqualificazione Palasport (+ 100 mila);
– manutenzione straordinaria e bonifica del parco di salinella (+ 100 mila).

Si ritorna in Aula lunedì prossimo, 25 settembre, per avviare la discussione sul Bilancio: la seduta è fissata per le ore 9,30.

views:
541
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Piano Triennale delle Opere Pubbliche approvato - "È evidente la spaccatura interna del PD e della stessa maggioranza, alla luce di questa votazione contraria alle scelte dell'Amministrazione"
MarsalaLive