Poliziotto crea falso profilo Facebook per fare la corte ad una donna: condannato

Condannato dal giudice di Marsala a 3 mesi di reclusione e a risarcire la vittima con 10 mila euro. Avrebbe creato un finto profilo, attribuendosi un nome di fantasia di una donna

Per sostituzione di persona, il giudice monocratico di Marsala Vito Marcello Saladino ha condannato a tre mesi di reclusione (pena sospesa) un poliziotto in servizio al Commissariato di Mazara del Vallo, Francesco Rosselli, di 42 anni.

Secondo l’accusa, l’agente avrebbe creato un “finto” profilo Facebook, attribuendosi un nome di fantasia (per altro, di una donna), per contattare una giovane donna mazarese, con cui iniziava a chattare, invitandola anche ad inviargli foto “osè”, e poi, dopo averla incontrata ed essersi svelato, farle la “corte”.

La donna, però, non ha gradito e ha sporto denuncia. Il poliziotto, condannato a risarcire la vittima con 10 mila euro, è stato, comunque, assolto dall’aggravante di essersi spacciato come appartenente ai Servizi segreti.

views:
2914
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Condannato dal giudice di Marsala a 3 mesi di reclusione e a risarcire la vittima con 10 mila euro. Avrebbe creato un finto profilo, attribuendosi un nome di fantasia di una donna
MarsalaLive