Birgi, conto alla rovescia per i comuni: pochi giorni per decidere sull’adesione al co-marketing

Chi vorrà parteciparvi dovrà farlo scrivendo alla Camera di Commercio, che continua il suo ruolo organizzativo. Quello operativo della firma dei contratti sarà responsabilità dell'Airgest

Dopo la riunione operativa che si è svolta questo pomeriggio nella sala conferenze di Sicindustria Trapani si gioca a carte scoperte. I sindaci – la maggior parte hanno partecipato all’incontro – hanno potuto esprimere le loro perplessità sul percorso del co-marketing in quota alle amministrazioni, 2 milioni di euro all’anno per 3 anni, ma hanno anche potuto confermare l’importanza strategica dell’aeroporto di Birgi. Ad ascoltarli il Prefetto Darco Pellos, che nella sua esperienza da commissario straordinario della Provincia regionale ha avuto un ruolo di primo piano e decisivo per superare la crisi dell’ente e per il trasferimento delle quote dalla Provincia alla Regione.

Il presidente dell’Airgest Franco Giudice ha fatto il punto della situazione sui tre lotti del bando da oltre 20 milioni di euro. Nessun ritardo e nessun impedimento sulla tabella di marcia. I tempi della manifestazione d’interesse delle compagnie aeree che intendono partecipare al bando stanno per scadere. O meglio, si concluderanno a dicembre. Da quel momento ci sarà il via libera al bando. Giudice, così come in altre occasioni, si è limitato a dire che ci sono state 4 manifestazioni d’interesse senza legarle ad alcuna compagnia aerea per motivi di segretezza delle procedure.

Indiscrezioni hanno però già indicato nella Ryanair e nell’Alitalia due delle compagnie che potranno essere protagoniste del bando. Fatta la verifica sul pregresso che c’è ancora da pagare del co-marketing scaduto a marzo è stato individuato un percorso di qualche giorno, 4-5 al massimo, per consentire ai Comuni di fare chiarezza sul prossimo co-marketing.

Chi vorrà parteciparvi dovrà farlo scrivendo alla Camera di Commercio, che continua il suo ruolo organizzativo ma non più quello operativo della firma dei contratti, che sarà invece responsabilità dell’Airgest. L’adesione al nuovo co-marketing dovrà dunque essere ufficiale e scritta. Il confronto tra e con i sindaci ha confermato che le risorse finanziarie stanziate dalla Regione ci sono e possono essere utilizzate. Si tratta di 14 milioni e 500 mila euro per i prossimi 3 anni. A questi vanno aggiunti i 2 milioni del co-marketing che i Comuni dovranno sottoscrivere per il triennio 2017-2019.

Qualche incertezza per i 2 milioni e mezzo dell’ex Provincia regionale. Ci sarebbe il rischio di una loro restituzione, almeno in parte. Ma è anche allo studio una contromisura per evitare che debbano tornare indietro, in questo caso alla Regione. Durante la riunione è stata presa in considerazione la condizione generale della Ryanair che sta attraversando un momento difficile che va ben oltre le questioni relative all’aeroporto di Birgi. [da Socialtp.it]

views:
1054
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Chi vorrà parteciparvi dovrà farlo scrivendo alla Camera di Commercio, che continua il suo ruolo organizzativo. Quello operativo della firma dei contratti sarà responsabilità dell'Airgest
MarsalaLive