“Egregio signor Sindaco, l’Amministrazione sembra dormire in pieno”

"Conosciamo tutti la situazione in cui riversa il centro storico nel fine settimana: liti, malviventi, ragazzini di appena 12 anni che vanno in giro bevendo birra, non sarebbe vietato..."

riceviamo e pubblichiamo

Marsala – Egregio signor Sindaco, non è mia abitudine scrivere delle lettere, ma parte della nostra Amministrazione sembra dormire in pieno e quindi io, come tanti altri ragazzi, le scriviamo per cercare di ricevere delle risposte.

Ho letto la lettera di Chiara e a tal proposito vorrei scriverle anch’io ciò che penso e pensano anche gli altri miei coetanei: ma davvero, dico davvero, lei e l’intera amministrazione comunale deve mettersi in ridicolo? Un anno fa circa sono stati apportati dei cambiamenti ai servizi pubblici (praticamente quello che non avevamo chiesto perché sono state tolte delle linee e i bus strapieni sono rimasti), noi ragazzi siamo stati presi in giro da alcuni adulti in quanto “ai miei tempi non si lamentava nessuno, ora tutti che parlano ammatula picchi arrivano e 3 e mezza a casa e a pasta s’ arrifidda”… E certo, tanto, mica ci siete stati e ci state voi su quei mezzi infernali, in quanto io personalmente, per problemi di salute, a causa della poca aria a disposizione, ho avuto vari svenimenti e ho dovuto soccorrere, a mia volta, altre persone che non si sentivano bene.

Piccolo esempio, uno dei tanti episodi: una donna incinta non si è nemmeno potuta sedere perché lo spazio per passare era inesistente, è svenuta cadendo a terra, quindi è stata soccorsa dal 118. Il Commerciale ormai da decenni porta avanti la lotta della nuova scuola, abbiamo ricevuto sempre promesse ma mai nulla di concreto. E sa, spero proprio che quei ragazzi continuino, così come noi abbiamo fatto. Per farla breve: ciò che è passato non deve continuare ad essere futuro.

Tralasciando questo, vorrei analizzare insieme a lei, un po di problemi che affliggono la nostra cara Marsala.

In primis conosciamo tutti la situazione in cui riversa il centro storico nel fine settimana: liti, malviventi, ragazzini di appena 12 anni che vanno in giro bevendo birra, non sarebbe vietato vendere alcolici ai minori di 18 anni? E perché non applica delle sanzioni vere e proprie per i locali che non rispettano ciò?

Passando un po’ da qualsiasi strada del centro o della periferia sono due le cose che più si notano: la situazione nella quale riversano le nostre strade e la sporcizia.

Io per la seconda proporrei delle giornate ecologiche in cui, praticando volontariato e fornendo tutto il materiale da utilizzare, tutti i cittadini potrebbero contribuire a pulire la città, cosicché, prima di sporcare ci penseremmo tutti due volte.

Tornando al primo caso: luci e semafori spenti, non funzionanti o addirittura inesistenti, il tutto condito con un po di buche qua e là. E in più, sta arrivando la stagione delle piogge e del maltempo, non sarebbe il caso di riparare anche la questione dei tombini?

Bisognerebbe saper risparmiare, anche sugli stipendi, ed aiutare un po’ tutti, che così non si va avanti. Con questo ritmo nel giro di pochi mesi la nostra fantastica Marsala sarà odiata da tutti e noi giovani saremo costretti ad andare via perché sa, anche noi desideriamo crearci un futuro degno di questo nome.

Per concludere siamo nel 2017, ormai manca poco al 2018, non è giunto il momento di cambiare qualcosa concretamente e smettere di giocare con la vita di chi, con umiltà, prova ad andare avanti? Aspetto una sua risposta, e desidererei tanto che la prossima lettera fosse per complimentarmi con lei.

Cordiali saluti.

Sonia e compagni

views:
1632
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Conosciamo tutti la situazione in cui riversa il centro storico nel fine settimana: liti, malviventi, ragazzini di appena 12 anni che vanno in giro bevendo birra, non sarebbe vietato..."
MarsalaLive