Domenica 15 ottobre la Sigel Marsala a San Giovanni in Marignano per la seconda di campionato

Due anni addietro le due squadre dettero vita a entusiasmanti tenzoni, prima durante la final-four di coppa Italia di B1 e poi per aggiudicarsi un posto in A2

Marsala – Domenica pomeriggio, sul taraflex del palazzetto dello sport di San Giovanni in Marignano, Battistelli e Sigel rinverdiranno i recenti trascorsi, nell’ancor più aureo palcoscenico della seconda serie nazionale. Due anni addietro infatti le due squadre dettero vita a entusiasmanti tenzoni, prima durante la final-four di coppa Italia di B1 e poi per aggiudicarsi un posto in A2, nella prima fase degli spareggi incrociati per la promozione. Furono sfide emozionanti, che ricordiamo con piacere, andando con la mente in particolare a gara due dei play-off. Disputata al PalaBellina, quando la Sigel vinse al tie-break dopo un’incredibile ed entusiasmante rimonta. Poi però la Battistelli ebbe la meglio nelle terza gara e si aggiudicò il posto nella categoria superiore.

Adesso un nuovo capitolo di questa storia ancor giovane è pronto per essere scritto. Ad esso prenderanno parte soltanto quattro delle protagoniste di allora, due per parte: Claudia Marinelli e Valentina Biccheri fra le azzurre, Ilaria Battistoni e Giulia Saguatti tra le romagnole. Voglia di rivincita? Sicuramente tanta. Ma soprattutto voglia di riscatto, in una gara difficilissima e contro una grande squadra, di tutto il gruppo azzurro. Per cancellare la sconfitta interna di domenica scorsa e mettere a frutto la propedeuticità al torneo della stessa. Il gruppo partirà alla volta della Romagna sabato pomeriggio e si fermerà al nord, visto che sarà atteso dalla seconda trasferta consecutiva già martedì prossimo a Milano, ospite del Club Italia.

Ma conosciamola meglio la squadra di coach Stefano Saja, da quest’anno sulla panchina della Battistelli dopo l’esperienza di Soverato. Il sestetto base, almeno sulla carta, dovrebbe essere composto dalla palleggiatrice Ilaria Battistoni, come detto una delle reduci della sfida di due anni orsono. L’atleta originaria di Fano, classe 1996, è alla sua terza stagione con la maglia di S.Giovanni. L’opposto è Elisa Zanette, anch’ella classe ’96, lo scorso anno a Palmi tra le file della Golem Volley. Nata a Vittorio Veneto, è maturata al VolleyRò con cui ha giocato per tre anni in B1, prima di passare al Club Italia e poi al Gorgonzola Novara in A1. Le centrali sono l’esperta Luisa Casillo, classe 1988, 188 centimetri d’altezza. Campana di S.Giuseppe Vesuviano, ha nel curriculum diverse stagioni in A a Perugia, Pomezia, Loreto, Novara e Caserta.

Lo scorso campionato ha giocato a Palmi fino a dicembre per poi trasferirsi in quel di Scandicci, in A1. E Anna Caneva, nata a Marostica nel 1992, arrivata dalla Fenera Chieri in A2. Già detto della storica presenza di Giulia Saguatti, schiacciatrice modenese del 1991, a S.Giovanni dal 2015, dopo il campionato alla Bakery Piacenza sempre in A2, va citata l’unica straniera del roster, la giovane nazionale austriaca Srna Marković. Di origine serba, ha giocato quasi sempre in Germania, nella bundesliga frauen. Arriva dal Rote Raben Vilsbiburg. Ancora una volta, invece, il libero è un’ex azzurra: Giulia Gibertini, anche lei rimasta nel cuore dei tifosi lilybetani. Parmigiana doc, espertissima, classe 1984, cresciuta e maturata nel Cariparma, vanta un paio di campionati con la maglia del Pomì Casalmaggiore.

Prima in A2 e, lo scorso anno, in A1. A completare il roster in primis l’altra ex azzurra Federica Nasari, opposto, nativa di Chieri, che arriva dalla più che positiva esperienza nella Teodora Ravenna. Quindi le più giovani, a partire dalla seconda palleggiatrice, la romana Benedetta Giordano, classe 1999, prelevata dal Vero Volley Monza (B1). Fino all’altra centrale Anna Gray, nata nel 1996, prelevata dal Martignacco (giocava con la nostra Gabbiadini in B1). Quindi le schiacciatrici Alberta Sgarbossa, classe 1997, che lo scorso anno giocava a Novara in B1 e la varesina Martina Bordignon, classe 1994, arrivata da Pinerolo (B1), dopo una stagione in A2 con la MyCicero Pesaro.

Infine una nota sulla direzione di gara: ad arbitrarla sono stati chiamati i signori Alberto Dell’Orso di Montesilvano e Frederick Moratti di Frosinone.

views:
161
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Due anni addietro le due squadre dettero vita a entusiasmanti tenzoni, prima durante la final-four di coppa Italia di B1 e poi per aggiudicarsi un posto in A2
MarsalaLive