La Sigel Marsala Volley a Chieri contro la Fenera

Le azzurre stanno cercando di migliorare partita dopo partita e ci stanno riuscendo, aldilà di quei risultati che però, prima o poi, diverranno imprescindibili dalla prestazione

Nemmeno il tempo di assimilare la buona prova di domenica e gioire per il primo punto in classifica, che la Sigel Marsala Volley è già attesa dalla classica prova del nove. Per fare altri punti e crescere ancora ecco che arriva, dopo appena tre giorni, il secondo turno infrasettimanale di un campionato che ha già iniziato a bruciare le tappe. Questo pomeriggio la comitiva azzurra è partita alla volta del Piemonte, dove domani, con inizio alle 17 (diretta streaming su www.theblackstudio.it), affronterà la Fenera Chieri ’76. Compagine costruita con tutti i crismi per disputare un campionato di vertice, ma che invece risulta attardata in classifica rispetto alle attuali battistrada.

La squadra allenata da Luca Secchi, tecnico sardo che in A2 ha già maturato un’invidiabile esperienza tra Olbia, Frosinone e Mondovì, arriva dalla sconfitta patita proprio nel derby contro la BAM Mondovì. Le monregalesi si sono imposte con un classico 3-1, dopo aver ceduto il primo set a Chieri. Una sconfitta che, ci possiamo giurare, brucia ancora parecchio sulla pelle della squadra di Secchi. Che proverà subito a riscattarsi contro la Sigel, che si troverà di fronte un avversario forte e arrabbiato. Cambierà poco, statene certi.

Le azzurre stanno cercando di migliorare partita dopo partita e, nessuno ce ne voglia, ci stanno riuscendo aldilà di quei risultati che però, prima o poi, diverranno imprescindibili dalla prestazione. La gara di Chieri sarà l’ultima del terribile ciclo iniziatico cui la Sigel è andata incontro gara dopo gara. Ma sperare di far punti non è certo vietato. Visto che, eccezion fatta per la gara di San Giovanni in Marignano, le ragazze di Campisi finora se la sono giocata a viso aperto con tutti. La squadra della cintura torinese presenta un roster di tutto rispetto e per giunta tutto italiano.

A cominciare dalla schiacciatrice Elena Perinelli, ancora molto giovane (è nata nel 1995), ma con alle spalle un curriculum “sostanzioso”, ricco di tornei disputati in A1. Arriva dal Club Italia, dopo i trascorsi a Villa Cortese, Modena, Scandicci e Firenze. La palleggiatrice è Sara De Lellis, nata nel 1986, lo scorso anno alla SAB Legnano. Che, dopo un’esperienza in A1 con la Riso Scotti Pavia, ha indossato la casacca di S.Vito, S.Casciano, Soverato e Caserta.

Le altre schiacciatrici sono Giulia Angelini, classe 1997, arrivata da Olbia, dopo aver giocato anche a San Giovanni in Marignano e Brescia. E Anna Mezzi, classe 1992, alla sua terza stagione a Chieri. Maturata comunque nell’ATA Trento. L’opposto è la rientrante Costanza Manfredini, nata nel 1988, che già aveva giocato a Chieri nella seconda parte del torneo 2015/2016. Cresciuta nella Pro Patria Milano, si è forgiata nel Club Italia prima di disputare tornei di A2 a Fontanellato, Novara, Rovigo e Aversa. Arriva direttamente da Soverato, dove ha disputato lo scorso campionato. Le centrali sono Giuditta Lualdi, classe 1995, vincitrice della coppa Italia col Neruda Volley Bronzolo nel 2015, con la quale ha ottenuto anche la promozione in A1.

E Yasmina Akrari, torinese, classe 1993, cresciuta nel Lilliput Settimo Torinese, squadra con la quale ha scalato le categorie dalla B2 alla A2. Il libero è la toscana Giulia Bresciani, nativa di Pietrasanta, al suo secondo campionato consecutivo a Chieri, dopo le esperienze di Aversa e Bolzano. Completano il roster le giovani palleggiatrici Paola Sandrone e Sara Colombano, entrambe classe 2000. Le centrali Eleonora Batte e Giulia Salvi e l’altra schiacciatrice Sofia Moretto.

views:
196
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Le azzurre stanno cercando di migliorare partita dopo partita e ci stanno riuscendo, aldilà di quei risultati che però, prima o poi, diverranno imprescindibili dalla prestazione
MarsalaLive