Marsala, Consiglio comunale: approvata la rinegoziazione dei mutui

Approvato anche lo schema di convenzione per attuare “agenda urbana” - Ampio il dibattito in Aula, cui hanno partecipato quasi tutti i consiglieri

Marsala – Avviata sotto la presidenza del consigliere Calogero Ferreri, per la momentanea assenza di Enzo Sturiano, la seduta di questo pomeriggio del Consiglio comunale di Marsala ha deliberato su due importanti ed urgenti atti. Il primo era quello già in trattazione nella seduta di ieri – poi chiusa per mancanza del numero legale – e che riguardava la “Rinegoziazione dei prestiti concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti”.

Da questa manovra contabile – allungare di due anni la scadenza dei mutui – l’Amministrazione nell’immediato metterà in sicurezza il bilancio 2018, con possibilità di liberare risorse per investimenti, tenuto conto di un minore esborso nel prossimo anno e di altri risparmi sulle rate con la Cassa D.P. negli anni a venire.

Al dibattito hanno partecipato i consiglieri R. Genna, W. Alagna, F. Meo, L. Alagna, G. Cordaro, A. Rodriquez, L. Licari, C. Ferreri, L. Arcara, G. Piccione, A. Di Girolamo e il presidente Sturiano; mentre per illustrare l’atto e fornire chiarimenti sono intervenuti sia il dirigente Nicola Fiocca che il sindaco Alberto Di Girolamo. In pratica, quello su cui si è prioritariamente focalizzata l’attenzione dei consiglieri intervenuti – Sinacori ha chiesto pure se fossero state valutate soluzioni alternative alla rinegoziazione – era l’impegno dell’Amministrazione comunale a condividere con il Consiglio la scelta degli eventuali investimenti da programmare. Impegno assicurato in Aula dallo stesso sindaco Di Girolamo.

Prima dell’approvazione dell’atto (14 favorevoli su 17 presenti), avevano dichiarato il proprio voto contrario i consiglieri Aldo Rodriquez (“non riscontro programmazione, a fronte di quanto deliberato nel DUP che, pertanto, rimane un libro dei sogni”) e Giusi Piccione (“la rinegoziazione è l’indicatore di un fallimento nella gestione del sistema finanziario”). Subito dopo, il presidente Sturiano ha posto in trattazione lo “Schema di Convenzione per l’Agenda Urbana tra i Comuni di Marsala, Trapani, Erice, Mazara e Castelvetrano”.

Sull’importanza dell’atto è intervenuto il sindaco Di Girolamo, affermando che l’Unione dei cinque Comuni (con Marsala capofila) è destinataria di un finanziamento comunitario di circa 70 milioni di euro, di cui 18 sul nostro territorio. Dopo l’illustrazione del consigliere Ivan Gerardi (presidente della 1^ Commissione), hanno preso la parola i consiglieri Letizia Arcara, Giusi Piccione, Linda Licari, Franco Coppola, Pino Milazzo, Federica Meo, Aldo Rodriquez e Luana Alagna. La votazione favorevole ed all’unanimità dell’atto ha chiuso la seduta.

views:
1075
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Approvato anche lo schema di convenzione per attuare “agenda urbana” - Ampio il dibattito in Aula, cui hanno partecipato quasi tutti i consiglieri
MarsalaLive