L’elisoccorso continuerà a operare a Birgi nonostante la chiusura temporanea

“Voglio ringraziare pubblicamente il comandante del 37° stormo, colonnello Salvatore Ferrara, per la sua disponibilità e per la pronta soluzione adottata e il prefetto di Trapani per il suo intervento”

Dal 10 novembre gli elicotteri dell’elisoccorso utilizzati dalle strutture ospedaliere dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, potranno continuare a usufruire dell’aeroporto di Trapani Birgi, nonostante la chiusura temporanea dello scalo.

Il 37° Stormo dell’Aeronautica Militare e il locale ufficio ENAC hanno cooperato per identificare una soluzione ad interim alla richiesta dell’ASP, e non interrompere così questo servizio di pubblica emergenza.

E’ stata infatti identificata una superficie alternativa idonea all’atterraggio dei velivoli HEMS (Helicopter Emergency Medical Service) e garantita l’assistenza di controllo del traffico aereo senza soluzione di continuità.

“Voglio ringraziare pubblicamente – ha detto il commissario dell’ASP Giovanni Bavetta – il comandante del 37° stormo, colonnello Salvatore Ferrara, per la sua disponibilità e per la pronta soluzione adottata e il prefetto di Trapani per il suo intervento. Un ringraziamento che voglio estendere all’ENAC, e anche all’operatore dei servizi a terra Airgest, che hanno operato nel pubblico interesse”.

views:
428
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Voglio ringraziare pubblicamente il comandante del 37° stormo, colonnello Salvatore Ferrara, per la sua disponibilità e per la pronta soluzione adottata e il prefetto di Trapani per il suo intervento”
MarsalaLive