Moni Ovadia ha illustrato il programma teatrale di Marsala

Ovadia ha annunciato che la Stagione si chiuderà con un interessante fuori programma: un laboratorio-studiocurato dal regista Matteo Tarasco

Marsala – “Abbiamo cercato di mettere su un programma equilibrato, a beneficio delle diverse sensibilità, perché è la cittadinanza in tutte le sue espressioni che vogliamo coinvolgere in questo progetto. Il teatro dovrebbe essere obbligatorio fin dalla materna; i nostri studenti hanno bisogno di teatro”. Esordisce così Moni Ovadia, il direttore artistico dei Teatri di Marsala, ieri al “Sollima” per presentare la nuova Stagione teatrale che si terrà interamente all’Impero. Qui, lunedì prossimo, lo spettacolo d’apertura è “Filumena Marturano”, un classico e un capolavoro della commedia di Edoardo De Filippo.

L’incontro era promosso dal sindaco Alberto Di Girolamo che, nel suo saluto agli intervenuti, ha sottolineato che “La novità di quest’anno è la compartecipazione dell’imprenditoria locale alla Stagione teatrale. Ringrazio le aziende, convinto che il contributo dei privati sia la strada giusta dare continuità al progetto culturale dell’intera città”. Successivamente, l’assessore Clara Ruggieri ha evidenziato l’importanza del teatro in una comunità: “Marsala ne vanta ben due, capaci di ospitare spettacoli importanti, ma anche di valorizzare i talenti locali, far crescere la loro professionalità”. Poi si è soffermata sui prezzi dei biglietti (“ribassati rispetto allo scorso anno”), la possibilità per 18enni e docenti di acquistarli online con il bonus cultura, le agevolazioni per i disabili.

All’incontro è pure intervenuta Luigia Ingrassia, presidente della Commissione consiliare Politiche culturali. Nell’apprezzare gli sforzi dell’Amministrazione per reperire le somme necessarie (circa 120 mila euro), Ingrassia ha chiesto di avviare un laboratorio teatrale, di istituire un Albo degli artisti locali e di fare in modo che “possano assistere agli spettacoli anche coloro che non possono permetterselo”.

A conclusione dell’illustrazione del cartellone teatrale, Moni Ovadia – che da marzo non tornava in città per “vari e gravi acciacchi che mi hanno tenuto lontano da Marsala” – ha ringraziato l’Amministrazione Di Girolamo per questo nuovo investimento culturale, confermando l’obiettivo, suo e di Mario Incudine, di fare emergere giovani attori. Infine ha annunciato che la Stagione si chiuderà con un interessante fuori programma: un laboratorio-studio (saranno scelte delle attrici) curato dal regista Matteo Tarasco.

views:
249
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ovadia ha annunciato che la Stagione si chiuderà con un interessante fuori programma: un laboratorio-studiocurato dal regista Matteo Tarasco
MarsalaLive