Domenica alle ore 17 “Sigel Marsala Volley – Volato Caserta”: al PalaBellina

Per iniziare a vincere davanti al pubblico amico. Sotto a chi tocca, dunque. E' inutile sottolineare l'importanza dei tre punti

Marsala – Saranno giornate campali e piene di passione sportiva quelle che attendono nell’immediato la Sigel Marsala. Nel fazzoletto di quattro giorni infatti sono racchiuse due partite chiave per le prospettive immediate, ma anche future della squadra azzurra. Dopo aver affrontato con alterne fortune le due trasferte di Olbia e Montecchio Maggiore, capitan Agostinetto e compagne saranno impegnate al PalaBellina sia domenica che nel turno infrasettimanale di mercoledì prossimo.

Per iniziare a vincere davanti al pubblico amico. Sotto a chi tocca, dunque: domenica con inizio alle ore 17 sarà la Golden Tulip Volalto Caserta a contendere alla Sigel la possibilità di abbandonare il fanalino di coda. Che entrambe le squadre al momento reggono scomodamente, anche se immeritatamente. E’ inutile sottolineare l’importanza dei tre punti, che garantiranno slancio a chi li otterrà, lasciando sul fondo la perdente. Nell’ultimo turno la Volalto ha dovuto cedere in casa al Collegno per 1-3, dopo aver vinto ai vantaggi la prima frazione.

La compagine rosanero è allenata dal tecnico serbo Dragan Nešić, che già ha avuto modo di maturare tante esperienze in Italia sin da quando allenava le giovanili del Modena. E fino alla A1, sulle panchine di Conegliano e Jesi. Nešić è anche C.T. della nazionale montenegrina. Dopo esserlo stato di quella bulgara e aver allenato anche in Romania (Targoviste) e Turchia (Bursu). Una squadra, quella casertana, abbastanza giovane. Che ha due punti di forza nelle straniere arrivate entrambe quest’anno: la giovanissima schiacciatrice croata Lea Cvetnić, classe 1999, 18 punti realizzati domenica scorsa e l’opposto della nazionale ucraina Karyna Denysova, classe 1997, 20 punti nell’ultima gara. La prima, a dispetto dell’ancor giovane età, vanta già una notevole esperienza maturata nel campionato croato, fino all’ultima, trionfale stagione con la maglia del Marina Kaštela (campionato, coppa e supercoppa nazionali).

La seconda, arrivata a Caserta appena un mese fa, lo scorso anno giocava in patria a Severodonec. Tra le giocatrici più esperte del roster campano segnaliamo la schiacciatrice Francesca Moretti, nata a Viterbo nel 1985, che, dopo due anni trascorsi a Palmi ha deciso di sposare la causa Volalto. Tanti club importanti nella carriera della Moretti, da Castellana Grotte in A1 sino alla A2 di Soverato, Pavia e Mercato S.Severino. La palleggiatrice è Sonia Galazzo, classe 1997, rientrata quest’anno dopo l’esperienza di Filottrano.

Le centrali invece rispondono ai nomi di Claudia Torchia, anche lei di ritorno a Caserta dopo l’esperienza a Padova. Della giovane Sara Tajè, classe 1998, che ha giocato in B1 al Monticelli Brusati e al Trecate. E di Noura Mabilo, atleta della quale si dice un gran bene, nata nel 1996, lo scorso anno a Olbia. Nel ruolo di libero una veterana e, soprattutto, una bandiera: Federica Barone, che indossa la maglia rosanero dal lontano 2007. Senza averla mai riposta. In organico anche il secondo libero Martina Marangon, classe ’98; l’altra palleggiatrice Miriana Manig, classe ’98; le schiacciatrici Giorgia Silotto e Alessia Sgherza, entrambe nate nel 1997. Dirigeranno l’incontro i signori Michele Marotta e Giuseppe Maria Di Blasi.

views:
247
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Per iniziare a vincere davanti al pubblico amico. Sotto a chi tocca, dunque. E' inutile sottolineare l'importanza dei tre punti
MarsalaLive