Marsala, Consiglio comunale: dibattito sulla visita di Matteo Renzi al Pascasino

Letizia Arcara: "A scuola si può parlare di politica, ma senza altri tornaconti". Annamaria Angileri: "Renzi è venuto perché la scuola ha ottenuto lo scorso anno un finanziamento"

Marsala – Ieri sera, la seduta del Consiglio comunale di Marsala è stata in gran parte dedicata al dibattito politico sulla visita al Liceo Pascasino diretto dall’assessore Anna Maria Angileri. Riguardo ai lavori in Aula, sono stati approvati due debiti fuori bilancio, appositamente prelevati dall’Odg su proposta del presidente Enzo Sturiano. Da registrare anche gli auguri di pronta guarigione rivolti al consigliere Pino Cordaro, nonché il saluto rivolto al dirigente Aldo Scialabba (presente in Aula e che ha ringraziato il Consiglio) prossimo al pensionamento.

Le comunicazioni ad inizio di seduta hanno visto diversi interventi. Ha iniziato il consigliere Antonio Vinci il quale, in merito alla convenzione tra Comune e O-I Manifacturing (“di questo risultato ringrazio l’Amministrazione Di Girolamo”) per l’utilizzo delle acque reflue depurate, ha ribadito che analoghe convenzioni/autorizzazioni – “a partire dal 2001, circa otto o nove” – erano già state stipulate da precedenti sindaci con la ex Sicilvetro, chiedendo alla Presidenza di acquisire i relativi atti prodotti da lui stesso in Aula.

Successivamente, Ginetta Ingrassia ha chiesto all’Amministrazione di comunicare con quali tempi e criteri la ditta aggiudicataria procederà nella riparazione dei guasti alla pubblica illuminazione. Poi, Letizia Arcara ha comunicato di avere depositato un Odg sullo smaltimento dell’eternit, chiedendo altresì di essere aggiornata sul censimento in merito avviato dall’Amministrazione con avviso pubblico. Calogero Ferreri, infine, ha richiamato l’attenzione su pubblica illuminazione e impianti semaforici, “non funzionanti sia in centro che in periferia”.

Poi l’intervento di Daniele Nuccio che ha letto in Aula la “mozione di censura nei confronti dell’assessore Anna Maria Angileri” – a firma anche dei consiglieri Cimiotta, Gerardi, Chianetta, Angileri, Gandolfo, Arcara, A. Coppola e Genna – già presentata alla Presidenza. Nuccio, ha affermato che il documento non è un attacco frontale all’assessore cui, al contrario, viene contestato di non avere valutato l’opportunità di ricevere in una scuola pubblica un rappresentante di partito: “non censuriamo la condotta di Angileri quale dirigente scolastico, ma quale assessore di questa città che ha consentito di fare propaganda elettorale nelle aule e, per tale condotta, deve chiedere scusa perchè l’incontro con Renzi ha messo in imbarazzo le Istituzioni che rappresentiamo”.

Riguardo alla visita del segretario del PD Renzi, sulla stessa lunghezza d’onda di Nuccio anche le dichiarazioni di Rosanna Genna (che nel corso dell’intervento ha chiesto anche le motivazioni delle dimissioni del dirigente Fiocca da direttore di Marsala Schola), Pino Milazzo (per il quale era più opportuno altro luogo pubblico per incontrare Renzi al fine di consentire una più ampia partecipazione), A. Rodriquez (ha letto un documento, sottolinenado che l’assessore “è recidiva” sotto questo aspetto avendo già ricevuto a scuola l’on. Faraone in un periodo elettorale).

Luana Alagna ha affermato che dell’eventuale comportamento scorretto da parte della dirigente Angileri se ne occuperanno gli Organi scolastici; mentre per la condotta dell’assessore non rileva un interesse del Consiglio, tenuto conto che “ero presente al Pascasino e non ho visto alcun comizio politico, ma l’apprezzamento per i progetti della scuola sulla Costituzione”. Letizia Arcara ha dichiarato che il documento, pur avendolo firmato, è da ritenersi “una sorta di comunicazione dettata dallo sdegno per la vicenda”, concludendo che “a scuola si può parlare di politica, ma senza altri tornaconti”. Che non sia parlato di politica nel corso dell’incontro al Pascasino lo hanno pure ribadito i consiglieri Federica Meo e Walter Alagna (entrambi presenti all’incontro che “aveva per tema il progetto educativo della scuola”); mentre Ingrassia ha affermato che quello di Renzi è stato un percorso di ascolto che ha toccato anche Marsala dove “ora si registra una polemica che ha una natura politica”.

Il presidente Sturiano è pure intervenuto per dire che “pensare che i ragazzi si facciano condizionare dal politico di turno è offensivo per una generazione che, al contrario, è matura”. Il consigliere Ferreri ha contestato “questo processo alla dirigente Angileri per un fatto che non riguarda il Consiglio, chiamato ad altre funzioni e non a quello di tribunale”. Subito dopo una breve replica del consigliere Nuccio (“a meno che non si presentino fatti nuovi, l’atto è depositato come censura e si voterà nella prossima seduta”), ha preso la parola l’assessore Angileri. Ha risposto punto su punto ai consiglieri, chiarendo la natura dell’incontro con Matteo Renzi: “Un grosso malinteso è alla base di questa vicenda, che vede l’ex premier nazionale in giro per l’Italia per conoscere varie realtà territoriali, con tappe che hanno toccato cantine, scuole, università, enti vari. In tutti i luoghi di incontro erano presenti studenti, docenti, amministratori, cittadini. Al Liceo che dirigo, Matteo Renzi è venuto perchè la scuola ha ottenuto lo scorso anno un finanziamento dal Ministero sul welfare dello studente. La mia funzione di assessore non può castrare la scuola che dirigo e gli studenti che sono stati meritatamente premiati per i murales sulla Costituzione visitati da Renzi. Preciso che l’incontro con l’ex premier è avvenuto in orario extrascolastico, senza che nessun fosse stato costretto ad assistere, così come accaduto per tanti altri incontri che si sono succeduti nel tempo al Pascasino”.

Infine, riguardo alla “recidiva” di cui aveva parlato il consigliere A. Rodriquez, l’assessore Angileri ha detto che quel riferimento non può che riguardare una precedente visita pubblica di una dirigente di partito impegnata nello scrivere il testo di riforma sulla buona scuola.

Chiuso il dibattito e votati favorevolmente i due debiti fuori bilancio (su cui ha relazionato Vito Cimiotta, presidente della Commissione Bilancio), il presidente Sturiano ha invitato i consiglieri ad intervenire su mozioni e ordini del giorno giacenti. Nessuno ha preso la parola e, pertanto, Sturiano ha chiuso i lavori aggiornandoli a lunedì prossimo alle ore 16.30, cui seguirà l’altra seduta fissata per mercoledì 20 dicembre.

“Mozione di censura nei confronti dell’Assessore Annamaria Angileri”

views:
944
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Letizia Arcara: "A scuola si può parlare di politica, ma senza altri tornaconti". Annamaria Angileri: "Renzi è venuto perché la scuola ha ottenuto lo scorso anno un finanziamento"
MarsalaLive