Marsala, stalli in Piazza del Popolo: respinto il ricorso contro il Comune

"Nessun eccesso di potere, ma solo il prevalere dell'interesse generale su quello privato. Come ha riconosciuto il Tar, nel corso del giudizio sono emerse chiaramente le ragioni che..."

Marsala – Il Tribunale Amministrativo Regionale ha stabilito la legittimità dell’ordinanza del sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo, con la quale si prevedeva la rimodulazione degli spazi a parcheggio bus in Piazza Del Popolo, con lo spostamento dello stallo destinato alla sosta per acquisto farmaci. Su quest’ultimo punto – oggetto di ricorso della farmacia che esercita su quella piazza – il TAR Palermo ha stabilito essere privi di fondamento i motivi per i quali è stato impugnato il provvedimento sindacale.

“Questo, come scrivono i giudici amministrativi, si è limitato a spostare e non a sopprimere lo stallo in questione, collocandolo in un punto che dista dall’ingresso della farmacia 5,80 metri in più rispetto al precedente”. Come si legge ancora nella sentenza, si tratta di “uno spostamento talmente poco rilevante da non potere in alcun modo influire sull’attività della farmacia” la quale, con il suo ricorso, riteneva altresì di avere diritto ad essere coinvolta nella fase istruttoria che ha preceduto l’emanazione dell’ordinanza sindacale. Una tutela che, ha dichiarato il Tribunale Amministrativo Regionale, la farmacia non può invocare per il semplice fatto di essere collocata nelle vicinanze dell’area parcheggio bus.

“Nessun eccesso di potere, ma solo il prevalere dell’interesse generale su quello privato – afferma il sindaco Di Girolamo. Come ha riconosciuto il TAR, nel corso del giudizio sono emerse chiaramente le ragioni che giustificavano il provvedimento. Questo, come ha dimostrato il nostro Ufficio Legale, ha il solo fine di rendere più agevole la manovra dei mezzi e migliorare la fruibilità dei bus da parte dei cittadini”. In definitiva, la pronuncia dei giudici amministrativi stabilisce che la rimodulazione dell’area a parcheggio dei bus – e quindi l’ordinanza sindacale – assicura una maggiore sicurezza stradale.

views:
1467
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Nessun eccesso di potere, ma solo il prevalere dell'interesse generale su quello privato. Come ha riconosciuto il Tar, nel corso del giudizio sono emerse chiaramente le ragioni che..."
MarsalaLive