Arrestati dalla Polizia di Stato per aver picchiato e rapinato un giovane immigrato

I due si impossessavano, mediante violenza, del cellulare di un 18enne, sottraendolo allo stesso. La donna distraeva con una scusa la vittima, permettendo al complice di avvicinarsi e colpirlo...

Mazara del Vallo – Nella mattinata dell’ 08.01.2018 , personale della Squadra Pegaso della Sezione Investigativa del Commissariato di P.S. di Mazara del Vallo diretto da Damiano Lupo ha tratto in arresto, in esecuzione di un’Ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Marsala, Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari, DILLUVIO Giovanni e SANFILIPPO Pierangela, cittadini mazaresi di, rispettivamente, 50 e 29 anni, entrambi pregiudicati per numerosi reati contro il patrimonio.

Il provvedimento restrittivo si riferisce ad un fatto delittuoso, commesso dai soggetti a Mazara del Vallo il 30 ottobre 2017 nei pressi della Stazione Ferroviaria.

In particolare i predetti, in concorso tra loro, si impossessavano mediante violenza del cellulare di proprietà di J.K., cittadino gambiano di anni 18, sottraendolo allo stesso; in particolare SANFILIPPO Pierangela distraeva con una scusa la vittima, permettendo a DILLUVIO Giovanni di avvicinarsi e colpirlo per ben due volte con un bastone al volto e al braccio; quindi la SANFILIPPO si impossessava del predetto telefono che era caduto a terra dandosi alla fuga. A seguito di tali fatti J.K riportava traumi contusivi al braccio e al viso giudicati guaribili in tre giorni.

Le indagini di polizia giudiziaria, subito avviate dalla Sezione Volanti di questo Commissariato, hanno permesso di identificare, quali autori del fatto delittuoso, gli odierni arrestati e di deferirli alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala che, condividendo le conclusioni investigative di questo Ufficio, ha richiesto al competente G.I.P. la misura cautelare a loro carico.

Entrambi i soggetti, per la precisione, sono indagati, per i fatti commessi in data 30.10.2017, dei reati di rapina aggravata in concorso e, il solo DILLUVIO, lesioni personali dolose aggravate.

views:
2099
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I due si impossessavano, mediante violenza, del cellulare di un 18enne, sottraendolo allo stesso. La donna distraeva con una scusa la vittima, permettendo al complice di avvicinarsi e colpirlo...
MarsalaLive