Marsala, adesso è possibile celebrare i matrimoni civili anche fuori dalla Casa comunale

I proprietari di strutture che intendono utilizzarle per la celebrazione dei matrimoni civili nel 2018 possono presentare manifestazione d’interesse, entro il 16 febbraio

Marsala – Con il nuovo anno sarà possibile celebrare i matrimoni con rito civile anche fuori dalla Casa comunale. Lo stabilisce una delibera proposta dall’Assessore ai Servizi Demografici, Anna Maria Angileri, e adottata dalla Giunta Di Girolamo.

Nel provvedimento redatto dal dirigente vicario dei servizi anagrafici, Matilde Adamo, si consente “in via generale la celebrazione di Matrimoni di rito civile, anche al di fuori della Casa comunale, presso strutture ricettive, edifici, ville, di particolare valore storico, architettonico, ambientale o artistico. Queste location che verranno individuate e autorizzate con provvedimento di Giunta, dovranno avere determinati requisiti di legge e diventeranno, di fatto, degli Uffici di Stato Civile presso locali di proprietà privata che per l’occasione saranno nella disponibilità giuridica del Comune.

I locali privati autorizzati per la celebrazione dei matrimoni con rito civile, dovranno essere accessibili al pubblico; possedere i requisiti di idoneità ed essere adeguatamente arredati e attrezzati.

I proprietari di strutture che intendono utilizzarle per la celebrazione dei matrimoni civili nel 2018 possono presentare manifestazione d’interesse, entro il 16 febbraio prossimo, o direttamente al protocollo generale del Comune, o tramite raccomandata o, ancora, tramite Pec all’indirizzo: protocollo@pec.comune.marsala.tp.it

views:
3184
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I proprietari di strutture che intendono utilizzarle per la celebrazione dei matrimoni civili nel 2018 possono presentare manifestazione d’interesse, entro il 16 febbraio
MarsalaLive