Giovani Democratici: “Ci siamo sempre battuti affinché si facesse sintesi”

"Nulla toglie alle discussioni proficue, condotte sempre in modo corretto da parte della segreteria, volte a trovare un punto d’incontro condiviso da tutto il partito"

Paceco – In merito al comunicato del 17/01/2018, il nostro intendimento non era di dare adito a sterili polemiche che alimentino malumori in chicchessia. Cerchiamo di fare chiarezza, prima che queste possano montare. Noi Giovani Democratici di Paceco ci siamo sempre battuti affinché si facesse sintesi, ed era questo l’intento del nostro comunicato, ossia: spingere il Partito Democratico tutto a concludere la costante discussione iniziata molto tempo fa.

Nulla toglie alle discussioni proficue, condotte sempre in modo corretto da parte della segreteria, volte a trovare un punto d’incontro condiviso da tutto il partito; ma il nostro intervento vuole invece inserirsi ad arricchire tale contesto. Inoltre, lo strumento delle consultazioni interne rappresenta, a nostro parere, uno dei modi per confrontare proposte diverse ma sempre inserite in una visione complessiva, comune e condivisa. Pertanto, al di là dell’esito sancito dalle consultazioni interne al PD, siamo ben consci del fatto che il partito in cui militiamo inizierà un dialogo con la coalizione di cui ha fatto parte nel corso dell’ultima legislatura.

Siamo altrettanto certi che il volere di tutta la possibile coalizione sia quello di definire il miglior progetto per la nostra comunità. È con la linfa della continua e sana dialettica politica che si alimenta il sogno di una Paceco migliore.

Firmato i Giovani Democratici di Paceco:
Alessia Messina, Fabrizio Barile,
Federica Ortisi, Giuseppe Ranno,
Andrea Pianelli, Davide Ruggirello,
Luigi Ferrante, Enrico Acquaviva,
Francesco Vultaggio, Sergio D’Aleo

views:
348
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Nulla toglie alle discussioni proficue, condotte sempre in modo corretto da parte della segreteria, volte a trovare un punto d’incontro condiviso da tutto il partito"
MarsalaLive