Il Comune di Petrosino deve pagare 600 mila euro per un incidente mortale

La somma sarà liquidata a favore della vedova e dei due figli minori. Cesare Giovanni Maria Vaccaro si stava recando da Mazara del Vallo al lavoro, in un supermercato di Petrosino, quando...

Seicentomila euro, è quanto dovrà risarcire, a titolo di indennizzo a causa di un sinistro che si è verificato nel febbraio del 2013, il Comune di Petrosino. Il Tribunale di Marsala ha infatti stabilito che l’incidente si è verificato per colpa e responsabilità (nella misura del 50% ciascuno) dello scomparso Cesare Giovanni Maria Vaccaro (36 anni) e del Comune di Petrosino. Comune di Petrosino chiamato in causa per lo stato in cui si trovava il manto stradale all’epoca.

La somma sarà liquidata a favore della vedova, Valentina Calandrino, e dei due figli minori. Il Comune di Petrosino ha chiesto alla vedova Calandrino una dilazione di pagamento dell’intero importo, l’avvocato Pizzitola si è accordato con il Comune. Cesare Giovanni Maria Vaccaro si stava recando da Mazara del Vallo al lavoro, in un supermercato di Petrosino, quando la sua Fiat Seicento (in contrada Triglia Scaletta) è finita fuori strada e si è arrestata contro un palo dell’Enel di cemento. La condanna subita dal Comune di Petrosino ha ripercussioni molto importanti sui conti dell’ente.

views:
2797
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La somma sarà liquidata a favore della vedova e dei due figli minori. Cesare Giovanni Maria Vaccaro si stava recando da Mazara del Vallo al lavoro, in un supermercato di Petrosino, quando...
MarsalaLive