Petrosino, VII congresso comunale della C.I.A.: presenti tantissimi agricoltori

Enzo Maggio: "La C.I.A. di Petrosino è l'unica organizzazione che da anni denuncia la vendita di diritti dei reimpianti, che portano ad un impoverimento del nostro territorio"

Petrosino – Venerdì 19 gennaio, alla presenza di tantissimi agricoltori, si è svolto a Petrosino il settimo congresso comunale della C.I.A. alla presenza del vicepresidente della Sicilia Occidentale Di Leonardo, del Direttore Antonio Terrasi e del responsabile C.A.A. C.I.A. Luca Basset.

Si è parlato dei seguenti temi:

– i consorzi di bonifica che dovranno funzionare e non essere più reti colabrodo che mettono a rischio le produzioni ed in particolare le uve pregiate;

– i trasporti dei trattori sui camion, grande battaglia portata avanti da parte della C.I.A. di Petrosino ed in parte risolta dalla commissione in Senato, tema che la C.I.A. vorrà approfondire subito dopo le elezioni nazionali con gli organismi preposti;

– vendita fittizia dei terreni per esportare i diritti di reimpianto dei vigneti. La C.I.A. di Petrosino è l’unica organizzazione che da anni denuncia la vendita di diritti dei reimpianti, che portano ad un impoverimento del nostro territorio, tanto da farlo diventare da un polmone verde a distese incolte, con gravi danni all’ambiente. La nostra organizzazione si adopera con tutte le sue forze affinché si blocchi questa forma di vendita e per l’approvazione di una legge che aiuti e sostenga le aziende agricole che hanno subito danni per la siccità, molte aziende del trapanese hanno raccolto meno della metà di produzione.

Enzo Maggio: “Siamo stati nel passato l’organizzazione che ha portato le istanze dei nostri produttori agricoli nelle sedi preposte, continueremo queste battaglie affinché l’agricoltura nel suo insieme, possa essere rilanciata”.

views:
681
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Enzo Maggio: "La C.I.A. di Petrosino è l'unica organizzazione che da anni denuncia la vendita di diritti dei reimpianti, che portano ad un impoverimento del nostro territorio"
MarsalaLive