Marsala. Gli scrutatori, nelle varie tornate elettorali, verranno individuati tramite sorteggio

La decisione comunicata dai componenti della Commissione elettorale e recepita dal Consiglio - Il sorteggio deve essere effettuato fra le persone iscritte nell’apposito albo

Marsala – La discussione su tre ordini del giorno (punti 60, 30 e 37 dell’o.d.g.), ovvero sui metodi per l’individuazione degli scrutatori nelle varie competizioni elettorali, presentate rispettivamente dai consiglieri Aldo Rodriquez, Daniele Nuccio e Michele Gandolfo; nonché da Letizia Arcara hanno, ieri pomeriggio, caratterizzato la seduta di Consiglio comunale. Dopo un vivace dibattito in cui sono intervenuti Federica Meo, Giusy Piccione, Calogero Ferreri, Giovanni Sinacori, Daniele Nuccio, Mario Rodriquez, Alessandro Coppola, Arturo Galfano, Luana Alagna e Linda Licari, il Consiglio comunale, presieduto da Enzo Sturiano (per l’Amministrazione era presente l’Assessore Andrea Baiata) ha dapprima prelevato e successivamente respinto i tre ordini del giorno. Ciò alla luce delle comunicazioni fatte dal consigliere Mario Rodriquez e confermate da Alessandro Coppola (entrambi componenti della Commissione elettorale comunale) i quali hanno precisato che da qui a fine mandato l’individuazione degli scrutatori, nelle diverse competizioni elettorali, verrà fatta attraverso il sistema del sorteggio.

A tal riguardo, prima della conclusione dei lavori il Consiglio comunale, su proposta del consigliere Giovanni Sinacori, si è trovato d’accordo, all’unanimità dei presenti, nell’ufficializzare la seguente dichiarazione: “I Consiglieri comunali di Marsala esprimono soddisfazione per la decisione della Commissione elettorale comunale di adottare il sorteggio quale metodo di scelta degli scrutatori per le elezioni politiche del 4 marzo p.v. e per quelle successive”.

A fugare e chiarire dubbi sull’individuazione degli scrutatori è stato il segretario generale, Bernardo Triolo, che ha, dapprima precisato che la norma di legge prevede la nomina diretta da parte dei componenti della Commissione elettorale. Quest’ultima, però, può decidere per il sorteggio che deve essere effettuato, solo ed esclusivamente, fra le persone iscritte nell’apposito albo comunale.

Prima di dedicarsi a questa tematica il Consiglio comunale aveva dato spazio alle interrogazioni.

Il primo a intervenire è stato il consigliere Flavio Coppola che ha posto l’attenzione su quanto accadrà a partire dal 1° febbraio sulle ambulanze del 118. Il personale della struttura mobile di soccorso medicalizzata verrà ridotto di una unità di personale. Sarà infatti abolita la figura del soccorritore. A bordo dell’ambulanza medicalizzata, che a Marsala è ospitata nei locali dell’ex Ospedale San Biagio, opereranno solamente l’autista, l’infermiere e il medico. Il tutto con gravi possibili ripercussioni per le persone che verranno assistite. Sempre Coppola ha, inoltre, fatto presente che, malgrado se ne parli da un anno, la Piscina comunale non è stata ancora dotata del sollevatore per i disabili.

Il consigliere Aldo Rodriquez ha, invece, posto l’attenzione su alcuni tombini della via Mazara che quando piove si sollevano e costituiscono pericolo per la circolazione e sulla isola ecologica del salato che nelle ore pomeridiane e serali è al buio.

Il consigliere Michele Gandolfo ha lamentato che malgrado siano passati 50 giorni dalla richiesta, in Commissione Lavori Pubblici non è ancora arrivato il carteggio sul Porto Pubblico di Marsala. Dà quindi lettura di una nota pervenuta al consiglio da parte del Comune di Petrosino dove si evidenzia che per l’attivazione del depuratore i 64 mila euro concessi dall’Amministrazione Di Girolamo saranno intesi come anticipazione per gli oneri di gestione e dove viene, altresì, precisato che per la riattivazione dell’impianto, il Comune di Petrosino impiegherà 630 mila euro. Si dichiara perplesso per il diniego al sopralluogo nel depuratore richiesto dai consiglieri di palazzo VII Aprile.

Il consigliere Giovanni Sinacori, sulla questione “porto Pubblico”, tiene a precisare che la Commissione ai Lavori Pubblici non sta facendo inchieste ma intende solo sincerarsi sull’attuale oggettiva situazione.

La consigliera Linda Licari chiede di sapere se la recente convenzione firmata con l’Asd Marsala calcio per la gestione dello Stadio Municipale tutela le società minori che utilizzano la struttura e auspica che presto venga approvato il regolamento sui contributi economici nel settore dei servizi sociali.

A tal riguardo il Presidente Sturiano fa presente che occorre qualche altra settimana di tempo per approfondire la tematica.

Di bullismo in Città e delle misure da intraprendere per contrastarle ha invece parlato il Consigliere Calogero Ferreri cui ha fatto seguito la consigliera Giusy Piccione che ha smentito un suo passaggio all’Udc, ventilato da alcuni organi di stampa.

L’ultimo intervento sulle comunicazioni è stato della consigliera Rosanna Genna che ha preliminarmente ringraziato il Sindaco per avere disposto, con solerzia, un intervento per rimuovere una discarica in via Istria. La stessa Genna si è trovata d’accordo sul garantire il decoro al Cimitero evidenziando però che dovranno essere allocate delle panchine per dar modo alle persone di sedersi e che si dovranno reinvestire in opere di manutenzione i soldi derivanti dalla concessione dei loculi.

Prima della conclusione, il Presidente Sturiano ha aggiornato i lavori a lunedì prossimo, 5 febbraio, per l’esame urgente della delibera riguardante il regolamento per la definizione agevolata per le ingiunzioni di pagamento il cui termine di adesione per il Comune scade proprio il giorno 5 del prossimo mese.

views:
1323
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La decisione comunicata dai componenti della Commissione elettorale e recepita dal Consiglio - Il sorteggio deve essere effettuato fra le persone iscritte nell’apposito albo
MarsalaLive