“Fuori Classe”: si affida la gestione di centri di aggregazione sociale

La procedura negoziata telematica ha un importo a base asta di quasi 150 mila euro - "In particolare si vogliono offrire a bambini e ragazzi maggiori opportunità..."

Il Distratto sociosanitario Marsala Petrosino ha avviato la procedura negoziata per la gestione biennale del progetto “Fuori Classe”, da svilupparsi nei “Centri di supporto educatico-scolastico e di aggregazione sociale” da attivare nel territorio. L’iniziativa sociale, rientrante nell’Area Minori del Piano di Zona, intende sostenere la meritoria azione svolta da Parrocchie e Gruppi di Volontariato, divenuti punti di riferimento per le famiglie, e che pertanto occorre valorizzare e incentivare.

“In particolare, sottolinea l’assessore Clara Ruggieri, si vogliono offrire a bambini e ragazzi maggiori opportunità di incontro e socializzazione, ma anche supporto scolastico nei casi in cui – per vari motivi – i genitori non riescono a seguire i propri figli”. Il servizio si svolgerà sia nel Centro urbano che, prioritariamente, in aree territoriali maggiormente decentrate.

La ditta aggiudicataria assicurerà il servizio nel periodo scolastico di ciascuna annualità, impiegando educatori professionali/pedagogisti (da affiancare ai volontari) in ciascun centro che, mediamente, accoglierà 20 bambini/ragazzi. Le offerte a procedura telematica – per un importo a base asta di poco superiore a 147 mila euro – dovranno pervenire entro il prossimo 26 febbraio.

views:
400
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La procedura negoziata telematica ha un importo a base asta di quasi 150 mila euro - "In particolare si vogliono offrire a bambini e ragazzi maggiori opportunità..."
MarsalaLive