Al via l’8 marzo, con “Giacominazza”, la rassegna teatrale di Piero Indelicato

"Giacominazza" è un gioco di sguardi: lo sguardo stolto della gente che guarda di traverso, lo sguardo molesto, indagatore e punitivo di fronte all'omosessualità dichiarata...

Prenderà il via l’8 marzo la rassegna teatrale ideata e diretta dal regista campobellese Piero Indelicato. Il primo appuntamento in cartellone è in programma nell’anfiteatro dell’Istituto Tecnico per Geometri di Campobello di Mazara con lo spettacolo “Giacominazza” dell’autrice-attrice-regista Luana Rondinelli. La serata, organizzata assieme alle associazioni Gandhi, Fidapa e Cif – sez. di Campobello di Mazara, vedrà l’esibizione anche dell’attrice palermitana Alessia Tomasini accompagnata al contrabasso da Arabella Rustico.

“Giacominazza”, per la regia e drammaturgia di Luana Rondinelli, portato in scena dalla stessa con Giovanna Mangiù, è un dialogo fra due donne, due generazioni, due modi opposti di affrontare la vita. Ciò che le lega è la stessa passione, lo stesso modo di voler esserci a tutti i costi contro i pregiudizi della gente, contro il chiacchiericcio maligno che spesso ci perseguita senza alcun motivo preciso. “Giacominazza” – con cui Luana Rondinelli ha vinto il premio come miglior drammaturgia originale al Festival “Teatri Riflessi” di Catania – è un gioco di sguardi: lo sguardo stolto della gente che guarda di traverso, lo sguardo molesto, indagatore e punitivo di fronte all’omosessualità dichiarata, lo sguardo del “lontani da me”, di chi, come Mariannina ha tante cose da nascondere, ma le ha nascoste bene perché alla gente piace così.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21. Il biglietto d’ingresso è di 10 euro.

giacominazza

views:
781
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Giacominazza" è un gioco di sguardi: lo sguardo stolto della gente che guarda di traverso, lo sguardo molesto, indagatore e punitivo di fronte all'omosessualità dichiarata...
MarsalaLive