Migranti: denunce per gestori dei centri di prima accoglienza di Trapani, Messina e Ragusa

Due nel Trapanese per aver installato impianti di videosorveglianza per controllare i dipendenti, mentre in un centro è stato accertato l'impiego di due lavoratori in nero sui sei presenti...

Sette responsabili di enti, associazioni e coop che gestiscono centri di prima accoglienza per migranti nelle provincie di Messina, Trapani e Ragusa sono stati denunciati per irregolarità riscontrate nei controlli effettuati dai carabinieri del gruppo Tutela del lavoro di Palermo, d’intesa con il dipartimento del lavoro della Regione siciliana.

Cinque denunciati nel Messinese per non avere redatto il documento di valutazione dei rischi, l’attuazione della gestione delle emergenze, la sorveglianza sanitaria dei lavoratori e la conformità dei luoghi di lavoro. Impiegata anche manodopera straniera senza regolare permesso di soggiorno; due nel Trapanese per aver installato impianti di videosorveglianza per controllare i dipendenti, mentre in un centro è stato accertato l’impiego di due lavoratori in nero sui sei presenti, ed è scattata una sanzione di 8.298 euro e un recupero contributivo di 26.059 euro. In due centri del Ragusano trovati un lavoratore in nero e sei irregolari: multe per 29 mila euro.

views:
834
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Due nel Trapanese per aver installato impianti di videosorveglianza per controllare i dipendenti, mentre in un centro è stato accertato l'impiego di due lavoratori in nero sui sei presenti...
MarsalaLive