Carabinieri effettuano tre arresti per furto di energia elettrica e incendio boschivo

Vito e Maria, da un controllo effettuato – unitamente a personale dell’Enel – risultavano usufruire arbitrariamente di energia elettrica presso la loro abitazione, manomissione del contatore

Salaparuta – Nella settimana appena trascorsa i militari della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano hanno incrementato la proiezione esterna nella porzione del territorio tra Salaparuta e Poggioreale.

Nello specifico, i militari della Stazione di Salaparuta – condotta dal Maresciallo Antonio Marino – hanno tratto in arresto Vito Calagna (classe 64) e Maria Zaharia, romena (classe 1982) entrambi residenti nel comune salitano, disoccupati e già noti alle forze dell’ordine.

I predetti, da un controllo effettuato – unitamente a personale dell’Enel – risultavano usufruire arbitrariamente di energia elettrica presso la loro abitazione, prelevata tramite manomissione del contatore.

Nel pomeriggio di ieri, inoltre, veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa il 05 c.m. dal Tribunale – Sezione per il Riesame dei Provvedimenti Restrittivi Della Libertà di Palermo nei confronti di Fabio Milazzo, 21enne alcamese e incensurato. Il predetto, lo scorso 07 agosto 2017, si era reso responsabile di un incendio appiccato in area boschiva,in località Monte Porcello di Salaparuta e di proprietà demaniale, estesa circa 60ettari.

L’arrestato, dopo le formalità di rito e su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, veniva sottoposto agli arresti domiciliari.

Vito Calagna e Maria Zaharia

Vito Calagna e Maria Zaharia

Fabio Milazzo

Fabio Milazzo

views:
2226
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Vito e Maria, da un controllo effettuato – unitamente a personale dell’Enel – risultavano usufruire arbitrariamente di energia elettrica presso la loro abitazione, manomissione del contatore
MarsalaLive