Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Il Coordinatore regionale di Diventerà Bellissima interviene sulle vicende di Trapani

Niente simbolo per le amministrative. Sen. Stancanelli: "L'uso del simbolo e del nome di Diventerà Bellissima non potrà avvenire se non previa formale autorizzazione"

Il Coordinatore regionale, Sen. Avv. Raffaele Stancanelli, in relazione alle notizie di stampa apparse nei giorni scorsi, precisa che il movimento che fa riferimento al Presidente Musumeci ha scelto di non presentare il suo simbolo per le amministrative di Trapani e che la naturale collocazione di Diventerà Bellissima è a fianco delle altre forze politiche che sostengono il governo della Regione.

Nel confermare piena fiducia nell’operato del Coordinatore provinciale di Trapani, Avv. Paolo Ruggieri, ribadisce pertanto che l’uso del simbolo e del nome di Diventerà Bellissima non potrà avvenire se non previa formale autorizzazione.

Ricevo oggi e trasmetto testualmente, per come espressamente incaricato dal Coordinatore regionale, il comunicato stampa di cui sopra.

Il Coordinatore provinciale
Avv. Paolo Ruggieri


COMUNICATO DELL’ATTIVO DI DIVENTERÀ BELLISSIMA DI TRAPANI E DELL’AGRO ERICINO

 Si prende atto della rinunzia del Centro-destra “ufficiale” ad esprimere una candidatura politicamente targata per la carica di Sindaco della Città di Trapani. D’altro canto – come da noi più volte rilevato – si trattava di un tentativo velleitario e fuori tempo massimo, inseguito da dirigenze estranee a Trapani ed avulse dalla sua realtà politico-amministrativa.

Si è ritornati, pertanto, allo scenario di partenza: quello di due coalizioni civiche e trasversali che si contrappongono l’una all’altra. Queste fanno rispettivamente capo a Giacomo Tranchida ed a Vito Galluffo, esattamente come l’anno precedente altre due coalizioni civiche facevano riferimento a Tonino D’Alì e a Mimmo Fazio.

A questo punto, sarebbe stato logico che il coordinatore pro-tempore di Diventerà Bellissima:

1) si raccordasse con la dirigenza trapanese, secondo il mandato che – alla presenza di noi tutti – gli era stato conferito dal coordinatore regionale, senatore Stancanelli;

2) dopo il necessario coordinamento con i dirigenti del Comune interessato, convocasse il direttivo provinciale, che avrebbe dovuto esprimere il proprio parere.

È successo, invece, che l’avvocato Ruggieri abbia solitariamente deciso – senza il parere della dirigenza trapanese e senza il voto del direttivo provinciale – che Diventerà Bellissima dovesse, almeno in teoria, sostenere la candidatura dell’avvocato Vito Galluffo; e ciò in contrasto, anzi in contrapposizione a quanto i dirigenti di Trapani, sulla base di precise valutazioni, avevano proposto.

Ne discende che la determinazione assunta dall’avvocato Ruggieri sia del tutto illegittima. Su questo e su altri opinabili comportamenti i dirigenti trapanesi, dopo le elezioni,  chiederanno che si esprima il vertice regionale del movimento.

Per il momento, si prende atto con soddisfazione del grande favore popolare con cui la nostra posizione è stata accolta, e si conferma nel consigliere Nicola Lamia – presente nella lista “Amo Trapani” a sostegno di Tranchida – il nostro candidato di  riferimento.

views:
517
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Niente simbolo per le amministrative. Sen. Stancanelli: "L'uso del simbolo e del nome di Diventerà Bellissima non potrà avvenire se non previa formale autorizzazione"
MarsalaLive