Il Consiglio discute sul nuovo regolamento per gli interventi economici e di solidarietà sociale

Si continuerà martedì - Antonio Vinci sottolinea che sulla concessione gratuita dei loculi bisogna emendare l’articolo del regolamento altrimenti si avrà una elargizione spropositata di posti

Marsala – E’ stata dedicata alla discussione degli emendamenti al regolamento per gli Interventi economici e di solidarietà sociale la seduta di Consiglio comunale di ieri pomeriggio, presieduto da Enzo Sturiano. Un dibattito assai vivace, e a tratti anche animato, con la trattazione dell’argomento che è stata rinviata a martedì prossimo considerato che dovrà essere approfondito ed emendato qualche altro articolo come ad esempio il 19 sulla concessione dei loculi e sulle spese dei funerali nei confronti di persone indigenti). Presenti oltre alla stragrande maggioranza dei Consiglieri anche l’Assessore ai Servizi sociali Clara Ruggieri, il dirigente del settore Nicola Fiocca e il funzionario Sparla.

Questi in sintesi gli interventi dei consiglieri precisando che si può rivedere per intero la seduta di ieri collegandosi con il sito: https://www.youtube.com/watch?v=uh6swLjFXvI

I lavori iniziano alle 17,28 con il Presidente Enzo Sturiano che, ricorrendo il 26esimo anniversario della strage di Capaci dispone un minuto di raccoglimento in memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Subito dopo interviene il consigliere Michele Gandolfo che lamenta il ritardo con cui è iniziata la seduta di Consiglio. Rileva che si è preso un impegno che non è stato rispettato.

Il Presidente Sturiano fa presente che si è voluto condividere con l’aula e con i consiglieri un momento molto significativo con la premiazione di 5 studenti-eroi e di tre sportivi di grande valenza della nostra Città. Precisa che si è trattato di una eccezione.

Punto 5
Il Presidente Sturiano fa la cronistoria dell’atto in esame precisando che gli interventi devono essere articolati sugli emendamenti e sui sub emendamenti.

Il consigliere Flavio Coppola, in un complesso e articolato intervento illustra gli emendamenti e i sub emendamenti agli articoli 17 e 18 del regolamento. Precisa, fra le altre cose, che gli emendamenti riformulati dall’Ufficio Solidarietà sociale sono condivisi dalla quasi totalità dei componenti della Commissione Politiche sociali di Palazzo VII Aprile e che i regolamenti rappresentano e ratificano la volontà politica del Consiglio comunale, nel pieno rispetto della normativa comunale.

La consigliera Letizia Arcara, presidente della Commissione Affari Sociali di Palazzo VII Aprile, sottolinea il lavoro fatto dalla Commissione e, in particolare, dai consiglieri Flavio Coppola e Linda Licari. Giudica l’atto in esame molto importante per le fasce più deboli della società e invita a votarlo positivamente.

La consigliera Ginetta Ingrassia chiede di sapere e di conoscere meglio la “ratio” degli emendamenti e chiede gli interventi di Amministrazione e tecnici. Chiede di sapere in particolare il perché si vuol dar vita ad un nuovo regolamento.

La presidente Arcara chiarisce che il nuovo regolamento recepisce 5 nuovi atti d’indirizzo e che per renderlo più efficace vengono proposti emendamenti e subemendamenti tecnici agli articoli 17 e 18.

L’Assessore Clara Ruggieri precisa che già per due volte aveva illustrato il nuovo regolamento. Le motivazioni sono da ricercare nell’Isee, nella fruizione congiunta di servizi, nell’ampliamento dei termini per la richiesta di contributo da parte degli ex carcerati, nella fruizione gratuita dei loculi. Tutto questo oltre a tutta una serie di ulteriori correttivi e benefici in favore dei disabili. Ampliata anche l’elargizione dei farmaci in favore degli aventi diritto.

L’Amministrazione è d’accordo con le proposte del consigliere Flavio Coppola che hanno il parere tecnico-favorevole del dirigente di competenza. Sulla questione della sepoltura di persone indigenti e sui nuovi criteri di assegnazione sollevata dal Presidente Sturiano dichiara la disponibilità dell’Amministrazione a ritornare alla vecchia formulazione dei requisiti. Da quindi lettura dell’articolo 19 del nuovo regolamento.

La consigliera Giusy Piccione sottolinea di avere perplessità sulla valenza del regolamento che giudica confuso. Occorre una mappatura più attenta dei servizi sociali e una migliore gestione dei servizi. Giudica gli emendamenti del consigliere Flavio Coppola positivi. Evidenzia che il regolamento non tratta ad esempio della mediazione familiare.

Il consigliere Michele Gandolfo chiarisce che il regolamento è molto confuso e demagogico. Sottolinea che non ha nulla contro il consigliere Flavio Coppola e che con questo nuovo regolamento si rischia di esaurire i fondi del settore entro i primi sei-sette mesi dell’anno. Chiede di sapere se le modifiche al regolamento hanno la dovuta copertura finanziaria. Giudica il regolamento “inutile”.

Il consigliere Ivan Gerardi loda il contributo dato dal consigliere Flavio Coppola nella formulazione degli emendamenti. Solleva però che l’Amministrazione non ha dedicato la dovuta attenzione al regolamento. Rileva che ha delle perplessità sulla valenza complessiva del provvedimento.

La consigliera Linda Licari fa presente che il nuovo regolamento è stato discusso per molto tempo in sede di Commissione. Vi era quindi tutto il tempo per eviscerare le perplessità. Plaude alla fattiva collaborazione del consigliere Flavio Coppola e auspica l’approvazione del documento. Sulla questione assegnazione loculi gratuiti precisa che eventualmente si può emendare l’articolo in aula. Sottolinea che – secondo lei – il nuovo regolamento non comporta ulteriori aggravi di spesa.

Il consigliere Antonio Vinci sottolinea che sulla concessione gratuita dei loculi bisogna emendare l’articolo del regolamento altrimenti si avrà una elargizione spropositata di posti. Anche lui ringrazia chi si è interessato alla stesura e al miglioramento del regolamento. I figli o chi di dovere per legge debbono provvedere alle spese di sepoltura. Rileva ancora che i due emendamenti cardine (artt. 17 e 18) debbono essere cancellati e interamente riformulati. Chiede di sapere se vi sarà un esborso superiore come fondi comunali per l’applicazione del nuovo regolamento e a quanto ammonta eventualmente il surplus.

Il consigliere Aldo Rodriquez comunica che il Presidente Mattarella ha conferito il mandato per il nuovo governo al Professor Conte. Dichiara di condividere molte cose dell’intervento del consigliere Vinci. Pur essendo fatto un lavoro egregio da parte di alcuni consiglieri della Commissione Affari Sociali si sarebbe aspettato che a farlo fossero stati l’Assessore e l’Amministrazione. Dichiara di volere approvare gli emendamenti ma desidera, per approvare l’intero regolamento, di sapere la copertura di spesa che esso implica.

Il consigliere Pino Milazzo chiede di sapere dall’Assessore Ruggieri che tipo di regolamento è stato portato in Consiglio comunale visto che vi sono diversi articoli da modificare. Propone un emendamento all’articolo 19.

Il consigliere Flavio Vinci risponde al consigliere Vinci dicendo che non è possibile per tecnicismi togliere e reinserire gli articoli 17 e 18 con la nuova stesura. Il nuovo regolamento è un insieme di tre provvedimenti che andavano rivisti e aggiornati. Precisa ancora che l’art. 17 del nuovo regolamento comporterà risparmi per la spesa pubblica. Auspica l’approvazione dell’atto in esame e la sistemazione dell’art. 19. Propone la votazione di alcuni emendamenti e subemendamenti e poi di apportare ulteriori variazioni prima dell’approvazione definitiva e complessiva dell’atto.

La consigliera Federica Meo si dichiara d’accordo a votare alcuni emendamenti e a successivamente a rimodulare con emendamenti altri articoli prima della definitiva approvazione dell’atto in esame.

L’Assessore Ruggieri ribadisce che lei e gli uffici hanno lavorato alacremente al regolamento. Precisa che ciò è stato fatto in sinergia con la Commissione Affari Sociali e che il regolamento è stato approvato dalla Commissione Affari Generali.

Il presidente Sturiano sottolinea che l’art. 19 è in contraddizione con la normativa di legge.

La consigliera Rosanna Genna chiede di sapere se vi è la copertura finanziaria per l’attuazione delle variazioni al regolamento. Lamenta la mancata mappatura dei servizi.

L’Assessore Ruggieri precisa che più volte ha inviato al Consiglio comunale l’elenco dei servizi svolti dagli uffici.
Il dirigente Nicola Fiocca precisa che non è in grado di quantificare l’entità della spesa che comporterà il nuovo regolamento. Bisognerà prima varare il nuovo regolamento per poi quantificare preventivamente la spesa. Non sono sati aggiunti servizi nuovi. L’interesse di tutti è quello di fare un buon regolamento.

La consigliere Ginetta Ingrassia precisa che deve essere l’Amministrazione a dare risposte concrete ed esatte.

La consigliera Rosanna Genna sottolinea che l’Amministrazione prima delle modifiche deve farsi un’idea dell’impegno di spesa che comporta.

Il consigliere Aldo Rodriquez chiede di sapere dal dottor Fiocca se voterebbe il nuovo regolamento.

Il dottor Fiocca risponde senza dubbio che lo voterebbe visto che l’Isee è migliorativo e perequativo nei confronti dei cittadini e che è nel rispetto della legge..

La consigliera Arcara sottolinea la questione Rei e che il nuovo regolamento applica una sorte di giustizia sociale venendo incontro a chi ne ha veramente bisogno. Sottolinea poi che, in sede di bilancio, si provvederà poi eventualmente a impinguare il relativo capitolo. Preannuncia un emendamento all’art. 19.

La consigliera Linda Licari fa presente che ormai l’Ise è ormai inattuale e che si deve tener conto dell’Isee. Vorrebbe continuare ad oltranza i lavori. Si chiede perché dopo tanto tempo non si è ancora votato un atto così importante.

Considerata l’ora, il Presidente Sturiano aggiorna i lavori a martedì prossimo, 29 maggio, con inizio alle ore 17,00 per proseguire la discussione sull’argomento e procedere con la votazione.

views:
290
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Si continuerà martedì - Antonio Vinci sottolinea che sulla concessione gratuita dei loculi bisogna emendare l’articolo del regolamento altrimenti si avrà una elargizione spropositata di posti
MarsalaLive