Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Favignana, Giangrasso (Verdi): “Inaccettabile promessa nuova centrale elettrica alle Egadi”

“L’iter della costruzione è stato già bocciato nel marzo del 2017, in quanto non esistevano già allora ne la progettualità ne le condizioni ambientali per poter proseguire in un progetto irrealizzabile...”

Favignana – “Restiamo abbastanza basiti dal leggere dal programma elettorale del candidato a sindaco delle Isole Egadi Salvatore Braschi, l’intenzione di costruire una nuova centrale elettrica nell’isola di Favignana e Levanzo”. Lo dice il portavoce provinciale della Federazione dei Verdi, Pietro Giangrasso.

“L’iter della costruzione – dice l’esponente ambientalista – è stato già bocciato nel marzo del 2017, in quanto non esistevano già allora ne la progettualità ne le condizioni ambientali per poter proseguire in un progetto irrealizzabile come quello millantato in questi anni. Rimaniamo convinti che la centrale elettrica debba rimanere nell’attuale sito, avviando una bonifica ambientale dell’area stessa e sostituendo le fonti fossili con le fonti rinnovabili, considerando anche l’auto denuncia presentata dalla SEA negli anni scorsi per inquinamento ambientale, così facendo, non si perderebbe nessun posto di lavoro per i dipendenti, ma si andrebbero ad incrementare”.

“Restiamo altrettanto basiti – continua Giangrasso – che una proposta del genere arrivi da una persona come Braschi che ricopre incarichi anche a livello nazionale da una associazione “ambientalista”, per di più, candidando nella sua lista un dipendente della società elettrica di Favignana, quindi in pieno conflitto d’interesse”.

“Ci riserviamo infine – conclude l’esponente – di intraprendere ogni iniziativa possibile per la tutela del territorio e dell’ambiente delle Isole Egadi”.

views:
751
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“L’iter della costruzione è stato già bocciato nel marzo del 2017, in quanto non esistevano già allora ne la progettualità ne le condizioni ambientali per poter proseguire in un progetto irrealizzabile...”
MarsalaLive