Al Comune di Campobello avviato il progetto “Prodigio” per la diffusione di “buone pratiche”

L’iniziativa, in rete con altri enti di cui è capofila Mazara, è volta alla semplificazione dei procedimenti amministrativi - La quota spettante al Comune è di 22.425 euro

Campobello di Mazara – Al Comune di Campobello prende il via il progetto “Prodigio” per la diffusione di buone pratiche e la semplificazione dei procedimenti amministrativi.

L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione, a seguito di deliberazione della Giunta comunale, ha infatti partecipato all’avviso pubblicato dall’Agenzia per la Coesione Territoriale per il finanziamento di interventi volti al trasferimento, all’evoluzione e alla diffusione di buone pratiche attraverso “open community Pa 2020”.

Il progetto, di cui è capofila il Comune di Mazara del Vallo, è stato sviluppato in rete anche con i comuni di Padova, Calvisano (BS), Livorno, Merano (BZ), Gragnano (NA) e con la Provincia di Brescia con l’obiettivo di realizzare uno scambio di buone pratiche mediante il trasferimento di prassi, metodi, sistemi realizzati da un ente per risolvere alcune criticità. In particolare, gli ambiti in cui trasferire le buone pratiche sono, tra gli altri, la semplificazione di bandi e atti, il miglioramento dell’efficacia delle procedure amministrative, il miglioramento della trasparenza e della partecipazione, il miglioramento dei processi di spesa, nonché l’inter-operatività dei sistemi informativi con le altre banche dati.

La quota spettante al Comune di Campobello nell’ambito del finanziamento complessivo è di 22mila 425 euro.

views:
226
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L’iniziativa, in rete con altri enti di cui è capofila Mazara, è volta alla semplificazione dei procedimenti amministrativi - La quota spettante al Comune è di 22.425 euro
MarsalaLive