Marsala, Arturo Galfano: “Santuario Madonna della Cava, salvaguardia patrimonio della città”

"La sostituzione di una decina di alberi di pino con piante dall’apparato radicale meno invasivo rappresenta l’unico modo di evitare gravi danni alle persone e nello stesso tempo, salvaguardare..."

Marsala – Egregio signor Sindaco, egregio Assessore, dopo tante mie sollecitazioni in Consiglio comunale e una richiesta scritta datata 15.05.2018 prot. 52460, apprendo dai social che, finalmente, inizieranno i lavori per la sistemazione di via Struppa, nell’aiuola spartitraffico di Piazza Marconi. Purtroppo, l’intervento, necessario per l’incolumità pubblica provocherà il taglio degli alberi di pino che rendono sconnesso e pericoloso il tratto di strada per la viabilità nei due sensi di marcia.

Se da un lato esprimo soddisfazione per l’inizio dei lavori, rimango deluso dalla mancanza di comunicazione tra Amministrazione e Consiglio. Ancora una volta si è persa un’occasione di condivisione, avrei gradito da parte Vostra, anche una sola telefonata per essere informato dell’inizio dei lavori e non apprendere la notizia da altre fonti. Al di la di tutto, e di qualsiasi primogenitura, l’importante è che si sia raggiunto il risultato da tutti sperato.

Mi auguro ora che le SS.LL. diano riscontro anche alla parte finale della mia nota sopracitata, intervenendo, con la sostituzione degli alberi di pino (piazzetta del carro armato) che stanno provocando un danno incalcolabile al santuario della Madonna della Cava, che si trova proprio sotto la piazza. Le radici degli alberi che si allungano per parecchi metri in profondità, pendono dal tetto della chiesa e arrivano fin sopra l’altare mettendo a serio rischio la struttura.

La sostituzione di una decina di alberi di pino con piante dall’apparato radicale meno invasivo rappresenta l’unico modo di evitare gravi danni alle persone e nello stesso tempo, salvaguardare un patrimonio della città come il Santuario della Madonna della Cava.

Dott. Arturo Galfano
Il Vice Presidente del Consiglio

views:
400
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"La sostituzione di una decina di alberi di pino con piante dall’apparato radicale meno invasivo rappresenta l’unico modo di evitare gravi danni alle persone e nello stesso tempo, salvaguardare..."
MarsalaLive