Aeroporti, Lo Curto: “Subito un contratto di programma tra aeroporto di Trapani-Birgi e Palermo”

"Per far uscire dalla crisi Birgi e far tornare i vettori, bene governo regionale su due sole società di gestione per gli aeroporti dell’area orientale e occidentale. Gli attuali problemi dell’aerostazione di Trapani..."

Palermo/Marsala – “Il vertice odierno (mercoledì scorso) presso la sede di Sicindustria Trapani sul futuro dell’aeroporto di Birgi è stato utile per affrontare la delicata vicenda del nuovo bando per le tratte aeree. Ho partecipato al tavolo per dare il mio contributo di parlamentare trapanese ben consapevole che la presenza dei vertici delle società di gestione del Falcone Borsellino e del Florio potesse essere utile per accelerare sul percorso che il governo Musumeci ha tracciato e che prevede due sole società di gestione aeroportuale in Sicilia, con competenza sull’area occidentale e sull’area orientale dell’Isola.

Risulta fin troppo chiaro che gli attuali problemi dell’aerostazione di Trapani sono il prodotto delle scelte fatte dal precedente governo regionale, a partire dalla cancellazione delle province che erano gli enti che concretamente si occupavano degli aeroporti, sostenendo anche finanziariamente le società di gestione e i piani di promozione territoriale per consentire a vettori come Ryanair di investire nel territorio. Sono comunque ottimista sugli sviluppi per rilanciare Birgi.

Nei giorni scorsi ho richiesto la trasmissione del nuovo Piano dall’Assessorato al Turismo alla V commissione Ars che dovrà dare il parere propedeutico all’emissione del nuovo bando per le tratte aeree su Birgi. E già la prossima settimana il parlamento regionale potrà esprimersi sulla mozione 109 da me presentata che invita il governo della Regione ha unificare le società di gestione degli aeroporti. Oggi stesso ho chiesto al presidente della Gesap, società di gestione del Falcone Borsellino, Fabio Giambrone di attivarsi, nelle more, della nuova definizione delle governance degli aeroporti dell’aerea occidentale, affinchè si possa sottoscrivere un contratto di programma tra Birgi e Punta Raisi per attrarre i vettori e far ripartire il movimento di passeggeri e turisti già dalla stagione autunnale, mettendo così in sicurezza anche la prossima stagione estiva”.

Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo dell’Udc all’Assemblea regionale siciliana.

eleonora lo curto

views:
819
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Per far uscire dalla crisi Birgi e far tornare i vettori, bene governo regionale su due sole società di gestione per gli aeroporti dell’area orientale e occidentale. Gli attuali problemi dell’aerostazione di Trapani..."
MarsalaLive