Al Comune di Petrosino attivato lo “Sportello di prossimità”

Lo prevede la convenzione firmata con il Tribunale di Marsala. Garantirà attività di accoglienza e orientamento nei settori di tutele e curatele, amministrazioni di sostegno, nonché ordini di protezione contro gli abusi familiari

Petrosino – E’ stato attivato al Comune di Petrosino lo “Sportello di prossimità”. L’ufficio, operativo dal 9 luglio scorso, garantirà attività di accoglienza e orientamento, nonché supporto di base ai cittadini, in merito all’accesso alle informazioni e ai servizi erogati dal Tribunale di Marsala, con particolare riferimento ai settori di tutele e curatele, amministrazioni di sostegno, nonché ordini di protezione contro gli abusi familiari, mediante distribuzione di materiale informativo e di modulistica.

Lo sportello si trova presso l’ufficio dei servizi sociali ed è stato attivato a seguito della protocollo d’intesa firmato, alcune settimane addietro, tra l’ente locale petrosileno, rappresentato dall’assessore Roberto Angileri, e il Tribunale lilibetano, rappresentato dal presidente Alessandra Camassa.

Lo “Sportello di prossimità” è aperto al pubblico ogni mercoledì, dalle ore 9 alle ore 13. “Con l’istituzione dello sportello”, evidenzia l’assessore Angileri, “veniamo incontro alle esigenze dell’utenza, che per alcuni casi potrà evitare di recarsi direttamente in tribunale”. Nello specifico, presso lo sportello di prossimità sarà disponibile la modulistica e anche un’informativa agli utenti circa le modalità di compilazione dei moduli e di formulazione dei cosiddetti rendiconti dell’amministrazione di sostegno. Sarà possibile inoltrare le istanze di nomina dell’amministratore di sostegno, i rendiconti annuali delle tutele, delle curatele e delle amministrazioni di sostegno, le istanze per la revoca o la sostituzione dell’amministratore di sostegno.

E ancora: sarà possibile fare richiesta di autorizzazione ad accettare un’eredità con beneficio d’inventario (in favore di soggetti sottoposti a tutela), presentare istanza di vendita di un immobile di proprietà dell’amministrato, fare richiesta di sostituzione del tutore o del curatore e presentare ricorsi per l’adozione di ordini di protezione contro gli abusi familiari.

views:
195
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Lo prevede la convenzione firmata con il Tribunale di Marsala. Garantirà attività di accoglienza e orientamento nei settori di tutele e curatele, amministrazioni di sostegno, nonché ordini di protezione contro gli abusi familiari
MarsalaLive