Edilizia scolastica: la Regione finanzia i dieci progetti di Marsala

Nuove risorse per sicurezza, superamento barriere architettoniche e risparmio energetico - "Ma le novità non finiscono qui. La mia lungimiranza è stata ripagata anche per quanto riguarda l'istituto Tecnico Commerciale..."

Marsala – “È un giorno di grandissima importanza per le scuole di Marsala. Il lavoro di programmazione e progettazione, iniziato sin dal nostro insediamento, continua a dare i suoi frutti. Gli ulteriori dieci i progetti che abbiamo presentato alla Regione, per altrettanti Istituti d’istruzione primaria, sono stati infatti ritenuti tutti idonei e ammessi a finanziamento, alcuni già da quest’anno”. Esprime soddisfazione il sindaco Alberto Di Girolamo a pubblicazione avvenuta del Decreto del Dipartimento regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, con il quale è stato approvato il Piano triennale di edilizia scolastica 2018/2020, nonchè la graduatoria per la concessione di contributi finalizzati alla messa a norma antincendio degli edifici scolastici. Per Marsala, si tratta di un finanziamento che ammonta a quasi 4 milioni e mezzo di euro, “per un investimento – sottolinea l’assessore Anna Maria Angileri – che dà valore ad una progettualità seria e una tempistica rigorosa, ripagando l’attenzione di questa Amministrazione verso ogni opportunità offerta dalla programmazione regionale, statale e comunitaria per reperire risorse utili a migliorare strutture e servizi”. Così, ai finanziamenti già ottenuti (istituti scolastici, trasporto urbano, impiantistica sportiva…) si aggiungono ora questi per altre scuole, sia nel centro che in periferia”.

“Ma le novità non finiscono qui, conclude il sindaco Di Girolamo. La mia lungimiranza è stata ripagata anche per quanto riguarda l’istituto Tecnico Commerciale, per il quale abbiamo concesso gratuitamente l’area della scuola Lombardo Radice di Sappusi all’ex Provincia. Ebbene, quel progetto presentato dal Libero Consorzio è stato anch’esso ammesso a finanziamento”. Questo ammonta a quasi 10 milioni di euro. Come si ricorderà, diversi furono gli incontri (ed anche le polemiche) sul tema della nuova sede dell’ITC, con il sindaco Di Girolamo che aveva personalmente seguito da subito la vicenda, indicando come soluzione la realizzazione di un nuovo Istituto nell’area di Sappusi (l’ex Lombardo Radice appunto), dove già insistono altre scuole e che – alla luce di questa novità – si candida a diventare una vera e propria “cittadella dell’istruzione”. Sempre a beneficio del Libero Consorzio, ma per investimenti sul territorio di Marsala, è il finanziamento che assegna 9 milioni e 800 mila euro per la costruzione di un nuovo edificio – grazie alla concessione gratuita dell’immobile scolastico “Cosentino” di via Istria – da destinare a Istituto secondario superiore, eliminando così altri fitti passivi che gravano pesantemente sulle casse del Libero Consorzio. Riguardo ai progetti presentati dal Comune di Marsala, riepiloghiamo qui gli interventi di messa in sicurezza finanziati:

– Agibilità e adeguamento impiantistico (1.292.000,00 euro): “Pestalozzi” (piazza Caprera), “Santi Filippo e Giacomo” (omonima contrada), “Paolini XI Maggio” (c.da Matarocco) e “Mario Nuccio” (via Salemi);

– Agibilità, adeguamento impiantistico e abbattimento delle barriere architettoniche (615.000,00): “Pellegrino” (c.da Paolini) e “Garibaldi” (via Rubino);

– Lavori di potenziamento aree esterne per lo svolgimento di servizi accessori agli studenti (383.000,00): “ASTA” (via Falcone);

– Lavori di manutenzione straordinaria e di contenimento/efficientamento energetico (1.565.000,00): “Mazzini” (piazza F.sco Pizzo), “San Leonardo” (c.da Cutusio) e “Digerbato” (omonima contrada).

views:
497
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Nuove risorse per sicurezza, superamento barriere architettoniche e risparmio energetico - "Ma le novità non finiscono qui. La mia lungimiranza è stata ripagata anche per quanto riguarda l'istituto Tecnico Commerciale..."
MarsalaLive