Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Marsala, ennesima piantagione sequestrata dai Carabinieri: presso l’ex sala da ballo “La Siesta”

Contrasto alla produzione di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma hanno constatato che le oltre 80 piante di cannabis rinvenute, erano da poco già state estirpate ed occultate nella fitta vegetazione ivi presente, per garantirne...

Marsala – Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Marsala, al termine di uno specifico servizio finalizzato al contrasto della produzione di sostanze stupefacenti, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro più di 80 piante di marijuana in un terreno di Contrada Cardilla.

Nello specifico, le piante in questione, con altezza variabile tra 1,5 e 3 metri, sono state scoperte all’interno di alcuni sacchi in plastica neri, lungo il muro perimetrale di un terreno incolto e di libero accesso sito nei pressi dell’ex sala da ballo “La Siesta”, ormai da decenni in completo stato di abbandono. I militari dell’Arma hanno constatato che le oltre 80 piante di cannabis rinvenute, erano da poco già state estirpate ed occultate nella fitta vegetazione ivi presente, per garantirne con tutta probabilità la prima fase del processo di essiccazione. Qualora lo stupefacente sottoposto a sequestro dai Carabinieri fosse arrivato sulle piazze di spaccio marsalesi, avrebbe fruttato un introito di oltre 100.000 euro. E’ in corso una specifica attività d’indagine finalizzata ad individuare i responsabili della coltivazione.

Nel corso del medesimo servizio antidroga, i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Marsala, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno deferito in stato di libertà D.D.A., 29enne marsalese di origini rumene, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di 15 grammi di marijuana già essiccata e suddivisa in dosi, oltre ad un bilancino di precisione digitale. Infine, sono stati segnalati alla prefettura di Trapani quali assuntori di sostanze stupefacenti 5 soggetti marsalesi, di cui due minori.

Dopo il maxi sequestro di 24 kg di cocaina avvenuto pochi giorni fa sull’isola di Pantelleria e l’arresto del sessantenne marsalese V.G., sorpreso a metà luglio a coltivare 860 piante di marijuana in Contrada Bosco, i Carabinieri di Marsala hanno raggiunto un altro importante risultato che conferma il costante impegno profuso dall’Arma nella lotta alla produzione ed alla vendita al dettaglio delle sostanze stupefacenti.

views:
3757
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Contrasto alla produzione di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma hanno constatato che le oltre 80 piante di cannabis rinvenute, erano da poco già state estirpate ed occultate nella fitta vegetazione ivi presente, per garantirne...
MarsalaLive