Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Marsala, Linda Licari: “Mozione di censura contro le politiche eversive del ministro Salvini”

"Ritengo che i rappresentanti politici di Marsala, città da sempre in prima linea nella lotta per la democrazia e la libertà, devono essere promotori di un atto politico che inviti il Parlamento a sfiduciare il Ministro che rappresenta..."

Marsala – Visti i fatti di cronaca di questi giorni sul caso della nave della guardia costiera “Diciotti”, nave dello Stato italiano, sui quali sono stati puntati i riflettori di tutto il mondo, con a bordo, equipaggio italiano e migranti provenienti dall’Eritrea, ex colonia italiana e adesso sotto regime dittatoriale, in cui non esistono libertà politiche e di associazione, senza potere giudiziario e fonti d’informazione indipendenti.

Tenuto conto degli atteggiamenti eversivi manifestati dall’attuale Ministro dell’Interno Matteo Salvini, protagonista ancora una volta di violazione della Costituzione italiana e delle convenzioni internazionali sui migranti e più precisamente di atti che tutelano il diritto di “chi scappa, di non essere riconsegnato ai propri carnefici o persecutori”, violazione manifestata già in due occasioni, nella vicenda Aquarius e nella vicenda Diciotti di luglio, allora sbloccata dal Presidente della Repubblica che hanno visto impedito, ritardato, ostacolato l’approdo nel porto sicuro più vicino di “persone vulnerabili”, violando un diritto fondamentale, quello di asilo, sancito dall’art.10 comma 3 della Costituzione italiana.

Considerate le responsabilità dei conflitti istituzionali causati tra istituzioni dello Stato, Presidente della Repubblica e Magistratura, sul tema dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale e dei “reati d’odio” attraverso “l’ordine di chiusura dei porti alle navi delle ONG e di continue dichiarazioni sui social.

Al fine di stigmatizzare il comportamento del ministro che riveste ruoli istituzionali che devono garantire fedeltà alla Costituzione e alla Repubblica fondata su principi di democrazia, e che per ciò non può diffondere idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, e né può istigare a commettere atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.

Ciò premesso, ritengo che i rappresentanti politici della città, in questo caso, il Consiglio Comunale di Marsala, città da sempre in prima linea nella lotta per la democrazia e la libertà, devono essere promotori di un atto politico che inviti il Parlamento a sfiduciare il Ministro che rappresenta tutta la nazione.

Consigliere Comunale
Prof.ssa Maria Linda Licari

views:
2298
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Ritengo che i rappresentanti politici di Marsala, città da sempre in prima linea nella lotta per la democrazia e la libertà, devono essere promotori di un atto politico che inviti il Parlamento a sfiduciare il Ministro che rappresenta..."
MarsalaLive