Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Il Consiglio comunale ha approvato la delibera sulle modifiche e integrazioni al regolamento IUC

Componente Tari e un Odg sulla implementazione dell’utilizzo delle compostiere. Solidarietà a Linda Licari per le pesanti offese subite. Licari ringrazia il Consiglio per la solidarietà mostrata. Ribadisce che ognuno deve essere...

Marsala – Nella seduta di ieri pomeriggio il Consiglio comunale di Marsala, presieduto da Enzo Sturiano, ha proceduto all’approvazione, all’unanimità dell’atto deliberativo riguardante le modifiche e le integrazioni al regolamento Iuc – componente Tari. In pratica con questa delibera l’Assise di Palazzo VII Aprile ha dato il via libera all’Amministrazione Di Girolamo per l’applicazione della legge Gadda contro lo spreco alimentare. Nella stessa seduta è stato anche esitato favorevolmente a maggioranza un ordine del giorno presentato da alcuni consiglieri per l’implementazione dell’utilizzo delle compostiere. Ad inizio lavori il Presidente, anche a nome dell’aula, ha espresso solidarietà alla consigliera Linda Licari fatta oggetto sui social di offese e insulti molto pesanti. Si tornerà in aula lunedì prossimo, 3 settembre, per cominciare a discutere sul piano triennale delle opere pubbliche.

Questo in sintesi il resoconto della seduta, precisando che si può rivedere e riascoltare in maniera i lavori d’aula di ieri pomeriggio collegandosi con:
https://www.youtube.com/watch?v=5_qBRW9WEUc (Prima parte)
https://www.youtube.com/watch?v=XI6ndUWoguE (Seconda parte)

Resoconto seduta di consiglio comunale del 29.08.2018
1° Appello ore 18.00 – presenti 20/30

Il Presidente Enzo Sturiano esprime piena solidarietà alla consigliera Linda Licari fatta oggetto sui social di offese in merito alla mozione presentata sulla critica al Ministro Salvini. Valuterà l’opportunità, come Consiglio, di adire le vie legali. Si dichiara fortemente dispiaciuto.

La consigliera Linda Licari ringrazia il Consiglio per la solidarietà mostrata. Ribadisce che ognuno deve essere rispettato per le proprie idee. Le offese vanno oltre e annuncia di adire le vie legali a propria tutela e per la figura della donna in senso più ampio.

Il Presidente Sturiano ribadisce che non è tollerabile offendere un consigliere comunale che agisce nel pieno rispetto della propria figura istituzionale.

La consigliera Letizia Arcara, pur specificando di preferire il contatto diretto a quello sui social e mostrando solidarietà alla collega Linda Licari, sottolinea che secondo lei la stessa Licari non doveva leggere in Consiglio quella mozione. La Licari, peraltro, come consigliera non può promuovere una censura nei confronti del Ministro Salvini. Solleva che lei stessa è stata tacciata di razzismo in aula qualche tempo fa e nessuno ha parlato. Si sta strumentalizzando il fenomeno immigratorio e si critica chi sta cercando di regolamentare il flusso migratorio condividendo le responsabilità con la Comunità Europea.

Il Presidente Enzo Sturiano sottolinea che i consiglieri hanno libertà di proporre mozioni e atti d’indirizzo. Poi sarà il Consiglio sovrano a decidere se votarlo positivamente o negativamente. Questa è democrazia. Diverso il discorso delle offese, anche sessiste, che impongono di dare la piena solidarietà alla collega Linda Licari, vittima di ingiurie pesanti sui social. Valuterà se far costituire il Consiglio comunale parte civile. Bisogna fare in modo che gli amanti della tastiera abbiamo ad avere un comportamento più educato.

La consigliera Luana Alagna esprime piena solidarietà alla collega Linda Licari. Precisa che tutti hanno diritto alla critica senza però trascendere in offese e intimidazioni. Dichiara di condividere il testo della mozione della Licari.

Il consigliere Calogero Ferreri precisa che qui non si discute il documento della Licari bensì il fatto che la consigliera stessa è stata oggetto di attacchi sia come donna impegnata in politica sia come per il solo fatto di essere donna.

PUNTO 8 – MODIFICHE E INTEGRAZIONI AL REGOLAMENTO IUC – COMPONENTE TARI

La consigliera Ginetta Ingrassia fa presente di avere acquisito il parere tecnico al suo emendamento e degli altri sette firmatari. Precisa che è non favorevole e dà lettura delle motivazioni che hanno indotto il dirigente a formulare il parere negativo. Fra queste specifica quella sul fatto che nell’emendamento non viene indicato formalmente l’articolo su cui apportare le modifiche. Sottolinea ancora che non è stata indicata la percentuale di abbattimento sol per un fatto di cortesia. Rigetta le accuse di strumentalizzazione che le sono state mosse. Rileva che a suo dire il regolamento regionale con le modifiche al compostaggio domestico si coniugano in maniera ottimale. Preannuncia di trasformare l’emendamento in atto d’indirizzo.

Il Presidente Sturiano precisa che l’emendamento non può essere messo in votazione poiché vi è il parere tecnico negativo. Sottolinea anche che può però essere trasformato in atto d’indirizzo.

Il consigliere Flavio Coppola fa presente che un atto d’indirizzo limitato all’innovazione sulla compostiera domestica è limitativo e che invece è più opportuno che esso si ampli ad altre tematiche considerato anche che si va verso la sostituzione della Tari in Tarip.

La consigliera Federica Meo evidenzia che se venisse trasformato l’emendamento in atto d’indirizzo non potrebbe lo stesso essere accolto perché va contro la legge regionale che regolamenta il compostaggio domestico.

Il consigliere Pino Milazzo chiede che venga rivisto l’intero regolamento e non solo la parte relativa all’utilizzo della compostiera.

La consigliera Letizia Arcara chiarisce che la delibera in esame applica in parte la legge Gadda e non tutte le norme che essa racchiude. Chiede di sapere come verrà gestito il servizio delle eccedenze alimentari affinché tutto venga svolto con efficienza, trasparenza e tutela dei destinatari del cibo.

La consigliera Ginetta Ingrassia ritira personalmente l’emendamento per consentire l’approvazione del punto in esame. Preannuncia che lo trasformerà in un ordine del giorno implementandolo con altre richieste.

Il consigliere Flavio Coppola sottolinea che nessuno desidera fare ostruzionismo. Si chiede all’aula di volere solo dare spazio ad una iniziativa dai considerevoli risvolti sociali. A sua dire è impossibile che in un palazzo di 30 abitazioni vi possano altrettante compostiere. Rileva ancora che non è fattibile che tutti abbiano la compostiera domestica fruendo di un abbattimento del 30% della tassa.

Il Vice Sindaco Agostino Licari, preliminarmente manifesta la propria solidarietà alla consigliera Linda Licari per il vile attacco subito sui social. Chi fa politica deve porsi l’obiettivo di alimentare la democrazia per evitare pericolosi processi dittatoriali. Dà la propria solidarietà alla Licari anche come donna impegnata nel sociale e in politica. Nel merito dell’atto in esame specifica che nel 2019 tutto verrà stravolto con il passaggio dalla Tari alla Tarip e quindi si potranno apportare le modifiche legittime che l’aula proporrà. Vi sarà tutto un sistema particolare con dei premi per chi attuerà la corretta differenziata. Evidenzia l’aspetto sociale della delibera proposta e non tanto quello della riduzione dell’attuale Tassa sui rifiuti per esercenti e ristoratori. Si vuole dare sostegno ai bisognosi e già adesso molti esercenti e ristoratori danno il cibo in eccesso a chi ne ha bisogno. Preannuncia che l’Amministrazione sta predisponendo un nuovo regolamento sulle compostiere di comunità e che il percorso è in fase di accelerazione. Presto verrà portato in Consiglio un apposito regolamento che dovrà essere esitato dal Consiglio. Parla di condivisione di giardini fra abitazioni per ampliare l’utilizzo della compostiera di comunità che potrà anche essere fruita da utenze non domestiche. Invita il Consiglio a votare l’atto perché è intendimento dell’Amministrazione di istituire lo sportello di solidarietà contro lo spreco di cibo.

Votazione Atto Deliberativo

APPROVATO all’unanimità con 19 voti favorevoli su 19 consiglieri presenti

I lavori vengono sospesi per 10 minuti (ore 19,15).

Ripresa lavori ore 20,10 – Presenti 21 consiglieri su 30

Il Presidente Sturiano comunica che nel corso della riunione dei capigruppo si è deciso di aggiornare i lavori a lunedì 3 settembre e a giovedi 6 settembre con inizio alle ore 16,30.

La consigliera Ginetta Ingrassia precisa che è stato trasformato l’emendamento al punto 8 in ordine del giorno sull’uso delle compostiere di comunità e di cui dà lettura (si allega copia). Precisa che si tratta di una volontà dei consiglieri proponenti.

Il consigliere Mario Rodriquez, a titolo personale, precisa di non essere d’accordo considerato che attualmente solo un 10% fa un uso corretto della compostiera. Ritiene, ancora, che la compostiera di comunità comporterà dei problemi gestionali.

La consigliera Letizia Arcara dichiara di non essere d’accordo perché la compostiera in appartamenti o in giardini comuni comporterebbe problemi di carattere igienico.

Il consigliere Calogero Ferreri dichiara, anche a nome della collega Meo, che è favorevole all’ordine del giorno considerato anche che ci si avvia alla Tarip.

Il consigliere Flavio Coppola dichiara che il proprio gruppo si asterrà considerato che l’ordine del giorno non è chiaro dal punto di tecnico. Sottolinea infatti che l’ulteriore mancanza di umido conferita per lo smaltimento comporterà un carico finanziario che peserà ulteriormente sulla comunità. Mostra perplessità sul fatto che tutti si possa utilizzare la compostiera domestica e si chiede se il sistema di raccolta è in grado di supportarla.

La consigliera Linda Licari ringrazia il Consiglio e l’Amministrazione per avere esitato favorevolmente il punto 8 che ha risvolti di grande valenza sociale, etico e morale. Fa presente che la delibera fa seguito al suo primo atto d’indirizzo e che l’iniziativa le era stata sollecitata tempo addietro dall’artista Vito Trapani di cui si celebra a giorni il secondo anniversario della prematura scomparsa. Dichiara di astenersi sulla votazione sull’atto in esame perché non giudica vi siano le condizioni per adottare, attualmente, le compostiere di comunità.

VOTAZIONE ORDINE DEL GIORNO SU: IMPLEMENTAZIONE DELL’UTILIZZO DELLE COMPOSTIERE

APPROVATO a maggioranza con 11 voti favorevoli e 6 astenuti

La consigliera Federica Meo precisa di avere votato positivamente solo perché si parla di compostaggio di comunità obiettivo che, peraltro, l’amministrazione vuole perseguire prossimamente.

La consigliera Ginetta Ingrassia ringrazia i consiglieri che hanno condiviso con lei l’ordine del giorno.

Il consigliere Daniele Nuccio parla di momenti tristi ed esprime piena solidarietà alla consigliera Licari e alla sua famiglia. Afferma che l’aula consiliare è il luogo idoneo a parlare di politica. Sottolinea che la consigliera Licari ha parlato di un tema importante quale quello dell’immigrazione. Precisa che la mozione della Licari deve essere portata a conoscenza dei cittadini perché è opportuno in un momento in cui si un’ondata di odio razziale contro gli immigrati, fare presente questo. Sottolinea che 600 mila pensioni vengono pagate grazie al lavoro degli stranieri. I cittadini di oggi devono divenire cittadini attivi per evitare che si abbia, nei prossimi anni, una comunità di pensionati. Occorre tutelare i diritti umani e auspica, in tal senso, un dibatttito in Consiglio comunale. Conclude affermando che non si può consentire l’offesa a un suo simile solo perché la pensa in maniera diversa.

Il Presidente chiude la seduta e aggiorna i lavori a lunedì 3 settembre precisando che gli stessi avranno inizio dalla relazione dell’Assessore Accardi, assistito dai tecnici, sul piano triennale delle opere pubbliche. Sono le ore 20.50.

implementazione utilizzo compostiera - Marsala (2)

implementazione utilizzo compostiera - Marsala (1)

views:
459
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Componente Tari e un Odg sulla implementazione dell’utilizzo delle compostiere. Solidarietà a Linda Licari per le pesanti offese subite. Licari ringrazia il Consiglio per la solidarietà mostrata. Ribadisce che ognuno deve essere...
MarsalaLive