Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Ancora una serie di ordinanze per la prevenzione di incendi di sterpaglie

Il sindaco Di Girolamo: "Non abbassiamo il livello di guardia poichè vogliamo garantire la pubblica incolumità". Il provvedimento sindacale generale, emanato ad aprile, sarà valido fino al prossimo 15 ottobre...

Un’altra serie di ordinanze nei confronti di alcuni proprietari di appezzamenti di terreno che ancora non hanno ottemperato al provvedimento (n. 5/2018) emanato dal Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, nello scorso mese di aprile e finalizzato alla prevenzione degli incendi boschivi e d’interfaccia, sono state emesse dall’Ufficio Pubblica Incolumità del Comune di Marsala.

Le nuove, ulteriori ordinanze, frutto di appositi controlli nel territorio marsalese, sono anch’esse finalizzate a prevenire il sorgere di pericolosi incendi.

“Non abbassiamo il livello di guardia e continuiamo assiduamente i controlli sulle aree a rischio – fa presente il Sindaco Di Girolamo. Il nostro obiettivo primario è quello di salvaguardare l’incolumità pubblica mantenendo, nel contempo, uno stato di decoro della nostra città”.

Si ricorda che I provvedimenti impongono ai proprietari dei terreni di procedere, nel tempo massimo di 15 giorni di eliminare ogni e qualsiasi pericolo di incendio mediante realizzazione di fasce parafuoco o diserbatura completa delle aree con rimozione delle erbacce secche, degli arbusti, nonché ponendo in essere tutti gli accorgimenti necessari per evitare di alimentare fiamme e garantendo la sicurezza, l’incolumità pubblica e privata e anche l’igiene dei luoghi.

Il rispetto dell’ordinanza e quindi di mantenere puliti i terreni incolti evita, altresì, di incorrere nelle previste sanzioni di legge che possono giungere fino a quasi 700 euro. L’ordinanza, emanata dal sindaco quale autorità comunale di Protezione civile, contiene altre prescrizioni e divieti riguardanti danni ambientali per chi abbandona i rifiuti pericolosi o determina anche potenziali inneschi di incendi, con sanzioni fino a 10 mila euro per i trasgressori. Il provvedimento amministrativo invita, infine, chiunque avvisti un incendio a darne immediato avviso al Corpo Forestale (numero d’emergenza 1515), ai Vigili del Fuoco (115) e alle autorità di Polizia e Carabinieri.

Ancora, nel periodo 15 giugno – 15 ottobre, è fatto divieto a chiunque nel territorio di Marsala di accendere fuochi per bruciatura di paglia, degli sfalci e potature, nonché di altro materiale agricolo e forestale naturale se non mediante processi o metodi che non danneggino l’ambiente e che non mettono in pericolo la salute umana.

views:
626
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il sindaco Di Girolamo: "Non abbassiamo il livello di guardia poichè vogliamo garantire la pubblica incolumità". Il provvedimento sindacale generale, emanato ad aprile, sarà valido fino al prossimo 15 ottobre...
MarsalaLive