Nessuna proroga degli orari estivi dei mezzi veloci che collegano le Isole

La Regione non accoglie le richieste dell'Amministrazione - "Comprendiamo che non è semplice gestire una fase cosi delicata come quella dei trasporti marittimi in Sicilia però ci sono delle esigenze e delle richieste dei cittadini..."

Nessuna proroga autorizzata dalla Regione per mantenere gli orari estivi dei mezzi veloci che collegano le Isole Egadi con Trapani e Marsala. Le richieste avanzate dall’Amministrazione comunale e dagli operatori turistici, che a quest’ultima avevano inoltrato le loro istanze, era quella di prorogare gli orari estivi delle corse con mezzi veloci che collegano le isole e la terraferma almeno fino al prossimo 23 settembre. La Regione invece ha mantenuto la programmazione tornando già da domenica 16 settembre agli orari invernali.

Diversi i disagi arrecati agli stessi operatori e ai residenti, e in particolare ai pendolari che devono raggiungere le isole per lavoro, e agli studenti. La necessità di una proroga era legata alle numerose richieste da parte di turisti e visitatori di poter raggiungere le tre isole dell’arcipelago, considerato il protrarsi della stagione estiva ancora in corso, che favorisce i frequentatori delle isole e chi ha ancora in programma di farlo, verosimilmente, per l’intero mese di settembre. Fattori determinanti che, assieme alle conseguenti esigenze del territorio e degli utenti, richiedono una maggiore possibilità di mobilità e collegamenti, sia per Trapani che per Marsala.

“Comprendiamo che non è semplice gestire una fase cosi delicata come quella dei trasporti marittimi in Sicilia – dice il sindaco Giuseppe Pagoto – però ci sono delle esigenze e delle richieste dei cittadini alle quali occorre dare risposte concrete se si vuole far crescere territori come quelli delle Isole minori. Abbiamo più volte chiesto la proroga dell’assetto e degli orari estivi e torneremo a farlo”.

views:
394
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La Regione non accoglie le richieste dell'Amministrazione - "Comprendiamo che non è semplice gestire una fase cosi delicata come quella dei trasporti marittimi in Sicilia però ci sono delle esigenze e delle richieste dei cittadini..."
MarsalaLive