Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Produzione di energia dal trattamento della differenziata, “La Regione non autorizzi gli impianti”

Prima del varo del nuovo Piano regionale dei rifiuti - "Oggi si corre il rischio di trovarsi di fronte ad un vero e proprio “far west”, in assenza di regole certe e di chiarezza in merito alle autorizzazioni già date negli anni passati..."

Palermo – “Oggi in commissione Ambiente dell’Ars ho presentato una risoluzione collegata al Ddl di riforma del settore dei rifiuti che impegna il governo regionale, prima del varo del nuovo Piano regionale, a non autorizzare impianti per la produzione di energia dal trattamento della frazione organica della raccolta differenziata. La risoluzione supporta le azioni poste in essere dal governo e dall’assessore Pierobon che mirano a rendere più chiara ogni procedura legata alle autorizzazioni, a partire dalle competenze in capo all’Amministrazione ponendo fine anche a criticità ed a zone grigie che già la commissione Ambiente ha evidenziato. Quanto agli impianti per la produzione di energia dai rifiuti, risulta fino troppo evidente che il Piano stralcio approvato dalla Giunta Musumeci il 5 aprile del 2018 non ne preveda ed anzi prescrive autorizzazioni coerenti con le linee dello stesso. Sebbene non ci sia alcuna pregiudiziale ideologica nei confronti dell’iniziativa privata, oggi si corre il rischio di trovarsi di fronte ad un vero e proprio “far west”, in assenza di regole certe e di chiarezza in merito alle autorizzazioni già date negli anni passati ad un imprecisato numero di progetti presentati in difformità dal Piano stralcio che rischierebbe di fare della Sicilia terra di importazione di rifiuti. Tutto ciò stride con il progetto di sviluppo che vogliamo realizzare e per il quale è essenziale tutelare e preservare l’ambiente e il territorio. Il governo regionale sospenda l’iter procedurale di approvazione di qualunque iniziativa che non ottemperi al Piano stralcio della gestione e del ciclo dei rifiuti e definisca con il nuovo Piano anche le procedure di autorizzazione in linea con il Codice dell’ambiente introdotto con la legge 104/2017”.

Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

views:
358
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Prima del varo del nuovo Piano regionale dei rifiuti - "Oggi si corre il rischio di trovarsi di fronte ad un vero e proprio “far west”, in assenza di regole certe e di chiarezza in merito alle autorizzazioni già date negli anni passati..."
MarsalaLive