Marsala, la famiglia Marchese accolta dalla Caritas di Mazara del Vallo

Il sindaco Di Girolamo: “Continueremo a seguire la situazione” - “Siamo stati vicini alla coppia sin da quando ha lasciato la propria abitazione, trasferendoli alla casa di Riposo. Pur con i problemi che sono seguiti e a tutti noti, dar loro un tetto è stato e resta il nostro obiettivo”

Marsala – “Abbiamo accolto con piacere la notizia della temporanea sistemazione abitativa della famiglia Marchese. È un aiuto concreto in attesa che possa trovarsi una soluzione definitiva, per la quale questa Amministrazione continuerà a operare tramite i servizi sociali comunali, tra l’altro più volte intervenuti anche per salvaguardare il bene dei loro figli”.

È quanto afferma il sindaco Alberto Di Girolamo, appresa la notizia che Caritas diocesana e Fondazione San Vito di Mazara del Vallo – con il prezioso sostegno del Vescovo Domenico Mogavero – hanno accolto i coniugi Marchese nell’ex Seminario vescovile, ponendo momentaneamente fine alle loro vicissitudini.

“Siamo stati vicini alla coppia sin da quando ha lasciato la propria abitazione, trasferendoli alla casa di Riposo – sottolinea l’assessore Clara Ruggieri -. Pur con i problemi che sono seguiti e a tutti noti, dar loro un tetto è stato e resta il nostro obiettivo. A tal fine, faccio un ulteriore appello ai cittadini affinchè diano la disponibilità di un’abitazione, evidenziando che la Diocesi e questa Amministrazione si faranno carico del relativo affitto”. Il Comune di Marsala, in atto, provvede anche alle spese necessarie per sostenere i due figli dei coniugi Marchese, al momento ospitati a Gela e Partanna.

views:
553
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il sindaco Di Girolamo: “Continueremo a seguire la situazione” - “Siamo stati vicini alla coppia sin da quando ha lasciato la propria abitazione, trasferendoli alla casa di Riposo. Pur con i problemi che sono seguiti e a tutti noti, dar loro un tetto è stato e resta il nostro obiettivo”
MarsalaLive