Poker e tanto bel gioco: Marsala Calcio – Sancataldese 4-1

A farne le spese è l'organizzata Sancataldese di mister Giuseppe Mascara, che deve sopportare un 4-1 rotondo. Domenica prossima gli azzurri saranno impegnati nell'insidiosa trasferta sul campo della Cittanovese... poi sarà il tempo del Bari. Mister Ignazio Chianetta disegna il...

Che Marsala! Nel proscenio di un “Nino Lombardo Angotta” ancora scarico (settecento gli spettatori) la truppa di mister Ignazio Chianetta risponde con un poker e tanto, tanto bel gioco. A farne le spese è l’organizzata Sancataldese di mister Giuseppe Mascara, che deve sopportare un 4-1 rotondo. Domenica prossima gli azzurri saranno impegnati nell’insidiosa trasferta sul campo della Cittanovese… poi sarà il tempo del Bari.

LA CRONACA:

Mister Ignazio Chianetta disegna il classico 4-3-3, ma le novità sono importanti: Benivegna sostituisce Giuffrida come terzino destro, capitan Sekkoum spostato in cabina di regia con Candiano arretrato sulla mediana sinistra e Prezzabile alla mediana destra, nel tridente offensivo esordio in maglia azzurra dal primo minuto per il fantasista Barraco; gli ospiti nisseni di mister Giuseppe Mascara rispondo a specchio con fra i pali uno dei tanti ex di turno, Serenari, e il fuoriclasse palermitano Ficarotta all’ala destra.

Gli azzurri vogliono fare la partita dal primo istante per dedicare la vittoria al Presidente Dimissionario avv. Giuseppe Milazzo, ricoverato per un delicato trattamento sanitario, e al 5′ trovano subito il gol: calcio d’angolo dalla destra, i verdeamaranto allontanano, Maraucci fa scendere il pallone e scocca il destro che vale il suo primo gol in maglia azzurra, oltre che l’1-0. Il primo tiro ospite arriva all’11’ con Ficarotta che si accentra e calcia, con Giappone che blocca a terra. Al 17′ gli azzurri raddoppiano: lancio lungo dalla metà campo azzurra, Barraco si esibisce in un aggancio straordinario e lascia partire un cross perfetto sul quale sbuca dall’altra parte Tripoli; il 2-0 è sicuramente il gol più bello dell’incontro. La Sancataldese, ovviamente, attacca e raccoglie i frutti: al 26′ Ficarotta punta Galfano e fa partire un cross di sinistro, sul secondo palo trova una sponda di testa e dentro l’area piccola è lesto Aloia a piazzare la zampata che vale il 2-1. Gli spettri di Messina tornano per qualche minuto nei cuori degli azzurri e al 32′ i brutti presagi vanno ad un soffio dal concretizzarsi: cross dalla sinistra per i nisseni, il Marsala si perde da solo in piena area Ficarotta che fortunatamente calcia ampiamente a lato col piede non suo (il destro). La partita della Sancataldese, fondamentalmente, finisce qui. Al 33′ ripartenza fulminea degli azzurri, Barraco salta Tosto e e calcia trovando la respinta di Serenari, raccoglie Tripoli ma il tap-in a botta sicura della “zanzara” trova davanti alla linea la sagoma di un difensore ospite.

Nella ripresa gli azzurri dilagano. Al 51′ Tripoli semina il panico sulla destra, il suo cross preciso è preda di Balistreri che di testa incorna la seconda rete in maglia azzurra (prima in campionato) ed il 3-1. Passano quattro minuti e il bomber azzurro si ripete: Barraco calcia tesa una punizione trovando Maraucci in area piccola, il difensore azzurro in scivolata raggiunge la sfera che arriva a Balistreri a due passi dalla linea per il 4-1. Nell’occasione, però, arriva la nota amara della splendida domenica azzurra: Barraco è costretto al cambio per un sospetto stiramento, proprio nel giorno del suo debutto dal primo minuto e del suo pieno recupero, martedì sarà sottoposto ad esami strumentali. La partita vede la solita girandola di cambi, con la Sancataldese pericolosa in un paio di occasioni, prima di lasciare ancora una volta il pallino di gioco agli azzurri che nel finale si divorano letteralmente il cinque a uno in due occasioni, nella prima con Manfrè e nella seconda con Corsino.

I TABELLINI:

Marsala – Sancataldese 4-1 (2-1 p.t.)

Marsala: Giappone (’01), Benivegna (’00), Galfano (’99), Sekkoum (K), Maraucci, Giardina, Tripoli (84′ Parisi), Candiano, Balistreri (78′ Manfrè), Prezzabile (’98) (78′ Ciancimino (’99) ), Barraco (57′ Corsino). A disposizione: Jaber Keba, Fragapane, Giuffrida (’99), Velardi (’00), Lo Nigro. Allenatore: Ignazio Chianetta.

Sancataldese: Serenari (’98), Tosto, Maimone, Di Stefano (’99), Di Marco (K), Zappalà (55′ Lo Giudice), Condorelli (’99), Costanzo (73′ Cocuzza), Aloia, Ficarotta, Leonardi. A disposizione: Manno (’00), Franza, Di Grazia (’98), Calabrese, Santangelo (’99), Bruno, Mosca (’00). Allenatore: Giuseppe Mascara.

Arbitro ed Assistenti: Sig. Mario Rinaldi della Sez. A.I.A di Messina; Sigg. Antonino Junior Palla e Filippo Fusari, entrambi della Sez. A.I.A di Catania.
Reti: 5′ Maraucci (M), 17′ Tripoli (M), 51′ e 55′ Balistreri (M); 26′ Aloia (S).
Ammonizioni: Sekkoum (M), Prezzabile (M); Leonardi (S), Tosto (S), Costanzo (S).
Espulsioni: /
Corner: 4 a 3 per la Sancataldese.
Recuperi: 3′ p.t. e 4′ s.t.
Spettatori: 700 circa.
Note: /

ssd marsala calcio 2018

ssd marsala calcio 2018 lombardo angotta

views:
787
ftf_open_type:
kia_subtitle:
A farne le spese è l'organizzata Sancataldese di mister Giuseppe Mascara, che deve sopportare un 4-1 rotondo. Domenica prossima gli azzurri saranno impegnati nell'insidiosa trasferta sul campo della Cittanovese... poi sarà il tempo del Bari. Mister Ignazio Chianetta disegna il...
MarsalaLive