Sigel Marsala Volley: parte col piede giusto nel Girone B del Campionato nazionale di A2 Femminile

Rispettate le aspettative della vigilia riguardo a spettacolarità e divertimento in questo primo match ufficiale. Nessuno è rimasto deluso. Sotto di due set, la Sigel ha saputo con pazienza e perseveranza concentrare gli sforzi per recuperare nei restanti tre set. Il merito di capitan...

Parte sotto i migliori auspici la stagione 2018/2019, la seconda consecutiva in serie A2. La Sigel Marsala Volley, con un successo da due punti contro Montecchio, parte col piede giusto nel girone “B” del campionato nazionale di A2 femminile. Rispettate le aspettative della vigilia riguardo a spettacolarità e divertimento in questo primo match ufficiale. Nessuno è rimasto deluso. Sotto di due set, la Sigel ha saputo con pazienza e perseveranza concentrare gli sforzi per recuperare nei restanti tre set. Il merito di capitan Angeloni & Co. è di non essersi mai arrese. Una gara dai tanti stravolgimenti, dei break e dei controbreak che, come noto, si è svolta senza la presenza del pubblico per mancate certificazioni riguardanti il PalaBellina. Per le ospiti, costante la presenza in gara di Pamio e Michieletto dall’alto dei venti e più punti di score personale.

Coach Barbieri ha tutto il roster a disposizione, eccezion fatta per la giovane centrale Francesca Cosi acciaccata. Presto fatto lo starting-six. Avenia e Taborelli compongono la diagonale palleggiatrice/opposto, Gabrieli e Fucka centrali, martelli Angeloni e Salvestrini, Ameri libero.

La cronaca:

Approccio migliore nelle battute iniziali è della compagine ospite. Il tutto sfruttando il positivo turno in battuta di Larson (3-7). La centrale Gabrieli suona la carica per le locali e a muro è implacabile (7-7). Squadre che rimangono a braccetto fino al 11-11 (diagonale vincente di Salvestrini) con nessuna che prende il largo. Da qui in poi il primo set prende la strada della squadra veneta con un importante break di quattro punti a uno. Sulla situazione di 12-16 timeout discrezionale voluto dalla panchina di Marsala. Il gap al rientro in campo si riduce a -2 per ben due volte (14-16 e 16-18). Ma una diagonale a tutto braccio di Taborelli porta a una sola incollatura le nostre azzurre. Si vede così costretto coach Beltrami a spezzare il gioco per un timeout sul 17 a 18. Al rientro alle velleità pareggia Marsala sul 18-18. Ma Montecchio si ricompatta e torna a condurre per 18-20. Qui, Barbieri cambia per intero la diagonale d’attacco (Avenia e Taborelli per Turlà e Luzzi). Si giocano gli ultimi e infuocati scambi. Sul 21-24 Luzzi piega le mani avversarie e realizza il ventiduesimo punto. Questo episodio da una indicazione: c’è ancora speranza per Marsala di recuperare lo svantaggio. Una sbavatura in fase di impostazione dell’azione da parte vicentina fa protrarre la prima frazione all’extratime. Si arrivano a giocare i vantaggi che premiano la costanza ospite, nel cercare di chiudere a proprio favore. Con una Sigel che, preme affermarlo, ha fatto del proprio meglio per riagguantare il set. E’24-26, frutto di due punti delle biancorosse consecutivi in attacco di Fiocco e Michieletto.

Comincia il secondo set. Una frazione, la prima, che ha avuto ben poca storia, a parte qualche fiammata azzurra. La Sigel deve subito rincorrere (6-10). Qualche errore delle ragazze di Beltrami e i punti di Avenia (muro) e Salvestrini ribaltano la situazione (13-12). La Sigel carbura: il 15-13 lo firma capitan Veronica Angeloni, prima che Beltrami si avvalga della sosta tecnica. Una IPAG Montecchio trasformata e rinvigorita riprende con estremo cinismo le redini del match, facendo rispettare, prima di un nuovo discrezionale, nel mini-periodo un inequivocabile 7 a 1. Sul 16-21 (parallela a segno della numero 14 di Montecchio), coach Barbieri chiama a sé la squadra. Opera finanche un cambio: Brzezinska per Salvestrini. Montecchio non annaspa nel finale e riesce a portare a due i set sulla strada di casa. D19-25.

Nella fila lilibetane resta in campo l’ultimo arrivo dal mercato, la polacca Ewelina Brzezinska. Sostanziale equilibrio tra i sestetti rotto da una numero 2 di Montecchio tirata a lucido, dato questo corraborato da un buon contributo realizzativo. Marsala e Montecchio si pescano e si sorpassano in più frangenti tra inizio e la fascia centrale di set. Marsala mette il naso avanti con Brzezinska per il 18-16. In rapida successione Beltrami spende due timeout uno dietro l’altro (sul 18-16 e 19-16). Il suo collega Leo Barbieri fa altrettanto sul punto del 22-21 e 23-22. Bello e appassionante il finale di terzo gioco con le squadre che continuano a rincorrersi punto a punto con degli scambi di pregevole fattura. Sigel tiene duro e Brzezinska è autrice del punto venticinque che rimette in corsa le azzurre.

Sotto una buona stella nasce il quarto set che è di marca marsalese. Sul 6-2, dopo uno scambio combattuto e avvincente che risolve un punto a muro di Angeloni, Beltrami si concede un discrezionale. Una mossa che ha effetto e coincide con la crescita delle biancorosse che mettono a segno un significativo break di cinque punti. Barbieri, sul 6-7, vuole pensarci su e si vede costretto ad avvalersi di un timeout. Nuovo stravolgimento: la Sigel passa davanti 9-8 che prende più consistenza quando si giunge all’11-8. Il team caro al presidente Alloro nella fase centrale mantiene sempre quelle tre-quattro distanze di vantaggio (12-9, 13-10 e 15-12 per effetto della fast di Tatiana Fucka e 18-14 ace di Giorgia Avenia, ndr). Poi, sfortunatamente, locali che subiscono il ritorno impetuoso avversario per un nuovo ribaltone che si materializza: 19-20 e discrezionale chiamato da Leo Barbieri. Marsala non demorde e si pone davanti nel punteggio, recuperando e guidando ad un certo punto per 21-20. Costruzione di gioco approssimativa delle vicentine e Marsala vola sul 23-21. Decisivo il turno in battuta di Veronica Taborelli in questi frangenti che avendo forzato la battuta ha impedito la corretta costruzione della manovra, Marsala completa la rimonta per 25-22.

Si decide tutto al tiebreak. La numero 16 è autrice di due punti nei primissimi scambi che mettono le venete nelle condizioni di condurre (2-4). Regna equilibrio con le azzurre che rosicchiano punti, ma subito Brzezinska si rende protagonista di due acuti che portano al momento del cambio campo Marsala in vantaggio per 8-6. All’avvenuta inversione di campo, entrambe le squadre compiono un errore ciascuno al servizio. Marsala in primis con Taborelli e la Gabrieli indirizzano il match sui giusti binari. Il muro azzurro si dimostra accorto e impeccabile. Montecchio è messo all’angolo come un pugile e accusa il colpo. Finisce 15-11. 3-2.

Rimonta dal buon esito per le atlete di Barbieri che possono pensare ai prossimi impegni previsti da calendario con ottimismo.

Domenica 14 ottobre altro match ufficiale, valevole per il 2°turno di A2 femminile girone “B”, in quel di Trento.

Sigel Marsala Volley – S.lle Ramonda IPAG Montecchio: 3-2 [24/26;19/25; 24/26; 25/23; 19/25; ]

Sigel Marsala Volley: Avenia 6 , Taborelli 15, Gabrieli 8, Angeloni 19, Fucka 7, Salvestrini 5, Ameri [L], Turlà. n.e. Vaccaro, Cosi. All. Barbieri, vice: Aiuto.

S.lle Ramonda IPAG Montecchio: Bovo 8, Pamio 21, Fiocco 18, Larson 15, Giroldi 1, Michieletto 20, Pericati [L], Carletti, Trevisan, Stocco, Bartolini. n.e. Frison. All. Beltrami, vice: Volpini

Arbitri: Sergio Pecoraro e Giovanni Ciaccio.

views:
226
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Rispettate le aspettative della vigilia riguardo a spettacolarità e divertimento in questo primo match ufficiale. Nessuno è rimasto deluso. Sotto di due set, la Sigel ha saputo con pazienza e perseveranza concentrare gli sforzi per recuperare nei restanti tre set. Il merito di capitan...
MarsalaLive